ASTROLOGIA IN LINEA
ASTROMAGAZINE - RUBRICHE - Parliamo di amore

JOHN LENNON E YOKO ONO - NEL NOME DELL'ACQUARIO

a cura di Elena Cartotto
 
Clicca sull'immagine
Clicca sull'immagine

E’ recente la notizia dei crediti riconosciuti a Yoko Ono per Imagine di cui da quest’anno risulta co-autrice. Il passaggio di Giove nel 1^ settore al trigono della sua potente congiunzione Venere/Saturno in Acquario, segno in cui ha anche il Sole, a cavallo tra 4^ e 5^ casa, potrebbe spiegare l’importantissimo avvenimento.

La 5^ casa si riferisce all’amore e ai figli che possono essere intesi anche come concepimenti creativi e qui è come se a Yoko Ono fosse stata tardivamente riconosciuta, da parte della National Music Publishers’ Association of America, la maternità del figlio più celebre, in senso musicale, del defunto marito John Lennon.

La congiunzione Venere/Saturno di Yoko in sestile alla Luna in 3^ riscatta un tema quasi totalmente conflittuale a segnalare non tanto una persona sfortunata, se escludiamo, naturalmente, il tragico assassinio del marito, quanto una donna molto agitata alla continua ricerca di conferme, stimoli, sfide. E naturalmente con una grande voglia di vincere e di imporsi come spesso capita quando le lesioni, in un oroscopo, superano di gran lunga i buoni aspetti.

La più grande passione di Yoko Ono non fu certamente il denaro che aveva già in abbondanza, quanto il potere: il succitato sestile Luna/Saturno che rende una donna capace di esercitare controllo e strategia e la presenza di  Plutone in 10^ parlano chiaro. Plutone in buon aspetto a Giove in 12^ evidenzia un potere in continua espansione, ma nascosto e capace di avvalersi di strumenti diversi, fuori dal comune, per manifestarsi e incidere sulla realtà. Lei con i suoi valori 12^ comprensivi di Marte, Giove e un Nettuno cuspidale, era un’artista concettuale o almeno così amava definirsi; ed è proprio a partire dall’arte, ossia da un modo molto personale e non omologato di esprimersi, tipico  della casa 12^, che plasmò se stessa. In più, il legame 10^/12^ casa è piuttosto esplicativo di come riuscì, a detta di molti, a manovrare in maniera abilissima e occulta molte persone, compreso lo stesso John Lennon che, pagando forse scotto alla sua Venere in Vergine isolata in 6^ casa, fu condizionato dalla moglie nelle sue scelte professionali, affettive, finanche quotidiane: fu Yoko, infatti, a spingerlo apertamente al tradimento con la loro giovane segretaria di 22 anni, per altro tipico ruolo, questo, virginiano e da casa 6^.

Lo stesso Plutone, però, quadrava secco Urano in 7^ ad evidenziare le lotte di potere a livello sociale compresa, sembrerebbe, quella con i Beatles che l’accusarono di aver determinato la rottura con Lennon. Urano in 7^ totalmente leso è molto parlante rispetto alla fine improvvisa e violenta del marito, in quanto la 7^ governa il matrimonio. Poiché lo Zodiaco talvolta ama essere ridondante, nel tema di Yoko Ono si trova anche un Sole/uomo in 5^, casa dell’amore, totalmente leso da Nettuno, come leso era un altro pianeta in 5^, ossia Mercurio, in conflitto con Nettuno, ma anche con Marte, la cui nota azione violenta è stata amplificata dalla congiunzione con Giove. Probabilmente, se esistesse una criminologia astrologica, si potrebbe dire che è stato proprio Mercurio, da un punto di vista simbolico, l’assassino di Lennon, come traspare, incredibilmente, nei temi di entrambi i coniugi. Il cantante si ritrova con un Mercurio in 7^, casa dei nemici dichiarati, totalmente leso e vertice di un quadrato a T. Ad uccidere il divo fu, infatti, un giovane disoccupato che dichiarò mercurianamente: “Anch’io come il protagonista volevo condurre una crociata contro l’ipocrisia del mondo degli adulti. Lennon era una truffa, tutto era finto in lui”.

Yoko Ono fu un’Acquario totale, capace di qualsiasi stranezza, compreso il tenere un sarcofago in salotto, e in grado di incarnare tutte le facce del segno per come si possono ricavare dai suoi domicili Urano e Saturno, dalla sua esaltazione nettuniana e perfino da Plutone, in trasparenza nel segno secondo l’insegnamento morpurghiano. Scaltra, opportunista, manovratrice, fredda e logica, pragmatica, con ben tre pianeti in Vergine, segno in cui Urano è esaltato, trasformista, recitante, occulta, capace di cavalcare lo spirito sociale dell’epoca con i suoi sogni e le sue deviazioni, desiderosa di imporsi come artista, libera di mente e di costumi.

E John Lennon che in Acquario aveva proprio la Luna/donna e per giunta nell’11^ casa acquariana, non poté che innamorarsi perdutamente dell’incarnazione del suo lato d’ombra lunare. Una Luna, quella di Lennon, stimolata ai massimi livelli, e quindi creativa e d’avanguardia, la cui opposizione a Plutone racconta del rischio, come in effetti fu, di essere manipolato dalle donne, mentre il trigono a Marte e Nettuno, sembra riscattare, almeno in parte, la contestata figura di Yoko Ono ponendola come reale musa ispiratrice del genio dei Beatles, tanto che qualcuno ha definito il loro rapporto una sorta di simbiosi erotica mistica. Una donna Yoko Ono che, secondo i dettami nettuniano-marziani della Luna di Lennon, fu diversa, fuori dai canoni, perfino con una caratura maschile. Lui stesso la descrive perfettamente in senso astrologico, pur non menzionando l’astrologia: “Mia moglie è anche il mio migliore amico. Yoko è una parte di me. Io ho una mano destra, una mano sinistra e ho Yoko. Yoko sono io”.

Pare stia parlando il suo Sole al discendente, punto cardinale rappresentante del partner, significativo del desiderio profondo di John Lennon di vivere in coppia e avere un alter ego in cui rispecchiarsi completamente. Non a caso trovò una moglie il cui ascendente era quasi in perfetta convergenza proprio con il suo Sole, in trigono, giusto per non farsi mancare niente, alla congiunzione Venere/Saturno di Yoko in cuspide 5^. Aspetto fecondo, quest’ultimo, in casa feconda: non mancarono infatti sia l’arrivo di un figlio in carne d’ossa, come Sean, che la nascita di tanti figli in musica a cui, da oggi, si è aggiunto anche il capolavoro Imagine.





Copyright (c) 2003 Astromagazine - la rivista di Astrologia in Linea - Tutti i diritti riservati