ASTROLOGIA IN LINEA
ASTROMAGAZINE - RUBRICHE - Parliamo di amore

SINASTRIA. LUNA E VENERE : CHE DONNA SOGNANO GLI UOMINI

a cura di Elena Cartotto
 

L’archetipo femminile in astrologia si divide tra Luna, Venere e il celebre pianeta X/Eris ipotizzato da Lisa Morpurgo come contraltare del maschile Plutone, ma sulla cui collocazione astronomica nulla ancora ad oggi si sa di certo. Luna e Venere tradizionalmente racchiudono in sé il sogno erotico e affettivo dell’uomo. Un’analisi sinastrica non può quindi prescindere dalla comprensione e possibile combinazione di questi due elementi nel partner maschile che può essere benissimo un Cancro, teoricamente dolce e pigro, ma intrigato da donne forti e dominatrici se ad esempio si ritrova con una Luna in Ariete e una Venere in Leone.

Infatti il solo segno solare dell’uomo e anche il suo Marte ci dicono poco in termini di scelte affettive: possono indicare temperamento e carattere, propensione passionale, lentezza o velocità nel carburare relazioni e sentimenti, ma non raccontano a quali donne aspirano i suddetti uomini. Sono invece Luna e Venere nel loro posizionamento e nei loro reciproci contrasti o armonie a raccontare perché gli uomini possano essere indifferenti rispetto a certi richiami femminili e totalmente preda di altri, perché s’innamorino sempre di una stessa tipologia di donna, perché alcuni legami diventino ufficiali e altri restino clandestini o non vadano oltre l’avventura.

Consideriamo ad esempio un uomo Scorpione con una Venere sempre in Scorpione e una Luna in Acquario. Già qui, a prescindere dalla presenza o meno dell’esatto aspetto di quadratura tra Scorpione e Acquario, ci troviamo davanti ad un femminile deviante che vive di contraddizioni. L’uomo in questione ha, infatti, nel proprio inconscio un residuato materno rappresentato dalla Luna, totalmente sfasato rispetto alla sua indole affettiva. Quella Luna, però, proprio in termini di suggestioni emotive e di tenerezza, farà comunque parte del suo ideale femminile quanto Venere.

Avremo quindi un uomo che, forse, ha avuto un rapporto complesso con una madre un po’ sopra le righe e distaccata, più intellettuale che emotiva, e che in virtù di questo suo temperamento poco materno ha scosso la profonda sensibilità del figlio appartenente ad un segno d’Acqua. La presenza di Venere in Scorpione rafforzerà, invece, la caratura per l’appunto scorpionica del soggetto in senso sentimentale aumentando passione, erotismo, sensibilità, attaccamento fisico mediato dalla tipica cerebralità, anche contorta, del segno. Naturalmente le case del tema natale in cui si collocano i due pianeti femminili generano notevoli differenze, ma rimarrà comunque il fatto, in questo specifico caso, di avere a che fare con un uomo spaccato in se stesso, proteso forse a dare alla Luna/compagna una valenza ufficiale nel rapporto e alla Venere/amante un ruolo più clandestino senza riuscire a trovare quello che cerca in un’unica persona, o trovandolo con difficoltà e a furia di compromessi soprattutto con se stesso. Da un lato vorrà una donna amica, libera, indipendente, che non lo controlli (Luna in Acquario), dall’altro desidererà una donna con cui avere una simbiosi erotico/cerebrale a cui appartenere totalmente e per altri versi da dominare. Se, ad esempio, la Luna fosse in casa 2^ e la Venere in 12^ avremmo la tipica situazione ridondante in cui il conflitto Luna/Venere viene rimarcato anche dalle case: compagna ufficiale e visibile come vuole la casa 2^, amante nascosta tipicamente da 12^ casa. Se una donna fosse attratta da questo tipo di uomo dovrebbe effettivamente domandarsi a quale lato della sua proiezione femminile risponde o se è in grado di catturarli entrambi.

Chiaramente nel caso di soggetti con Luna in Sagittario e Venere in Ariete o con Luna in Gemelli e Venere in Bilancia, si viaggia totalmente su altre frequenze, in quanto i segni, sempre prescindendo dall’esatto aspetto di trigono, appartengono allo stesso elemento e hanno quindi aspirazioni affettive simili pur con i dovuti distinguo.  

Ci sono poi casi in cui Luna e Venere sono neutre l’una all’altra e forse, proprio per questo, hanno un maggior agio nella possibilità di azione e integrazione dell’archetipo femminile di cui sono portatrici. Un uomo con la Luna in Capricorno e Venere in Leone, segni neutri tra loro, potrà cercare e vivere questi due aspetti del femminile senza particolari contrasti trovando anzi nella comune ambizione dei due segni, un punto di attrazione. Una donna interessata ad un uomo con valori simili difficilmente lo potrà conquistare con mezzi tradizionalmente femminili come la dolcezza o la buona cucina. Non che questi contributi non vengano apprezzati, ma lui sarà più facilmente propenso a lasciarsi andare con donne prestigiose e in carriera, che possa stimare e con cui possibilmente condividere anche le proprie di ambizioni. Vorrà una donna  con uno spirito manageriale, capace di gestire le relazioni e di controllare le proprie emozioni, intelligente e in grado di attirare l’attenzione come vuole la componente leonina.

Molto più tradizionali sono gli uomini con Lune e Veneri in Cancro e/o Toro che cercano solidità, affetto, tenerezza, senso di famiglia, disposti anche ad inscenare qualche dramma per gelosia o a creare reciproche dipendenze da due cuori e una capanna. Le Lune/Veneri in Pesci inseguono più che altro i loro sogni e passano dal romanticismo assoluto all’anarchia affettiva, la donna ideale è come una musica da riscrivere e perfezionare ogni giorno. Molte comunicative e tese al dialogo le Lune e le Veneri d’Aria, ma attenzione alla Bilancia nettamente migliore nella posizione di Venere che come attributo lunare, perché con Venere si ha reale capacità oblativa: un uomo con la Luna in Bilancia, invece, può essere un po’ formale, distaccato e attratto soprattutto dall’estetica femminile.

Lune e Veneri in Vergine possono peccare di estrema attenzione al dettaglio e ipercriticismo per cui si accorgono subito se la partner non ha la borsa in tinta con le scarpe o non si è depilata alla perfezione, di buono, però, apprezzano l’affinità intellettuale.

La Luna in Scorpione ben più di Venere nella stessa posizione, è particolarmente complessa e magica: se non siete streghe provette diplomate a Hogwarts in grado di stupirlo con misteri ed effetti speciali, lasciate stare l’uomo con questa Luna che potrebbe divertirsi a soggiogarvi col suo potere cerebrale ed erotico. 





Copyright (c) 2003 Astromagazine - la rivista di Astrologia in Linea - Tutti i diritti riservati