ASTROLOGIA IN LINEA
ASTROMAGAZINE - RUBRICHE - Astri lavoro

IL LAVORO E LA SESTA CASA

a cura di Marta Aimonetti
 

Proseguendo il nostro cammino, dopo aver parlato delle "risorse personali" e di come possono essere individuate nella casa seconda, questa volta tratteremo invece le modalità con cui utilizziamo e raffiniamo le nostre potenzialità fino a farle diventare veri e propri skills da portare nel mondo.

In effetti, individuare le risorse è indubbiamente il primo atto ma, se non troviamo poi dentro di noi un metodo e la disciplina necessaria per metterle a frutto e renderle "utilizzabili", finiremo per sprecarle.

Non c’è talento innato che non abbia bisogno di tecnica e di lavoro e che non richieda tempo per renderlo addomesticabile e concreto.

Una persona può avere una grande musicalità, ma se non imparerà la teoria musicale, il solfeggio e la tecnica dello strumento che sceglierà, non andrà mai al di la’ di un buon dilettantismo.

Affrontiamo l’interpretazione della casa sesta che è il settore del nostro tema natale che ci consente di diventare "abili" o "specialisti" nel campo in cui abbiamo scelto di prestare il nostro servizio, dopo aver individuato le nostre capacità tra il patrimonio di potenzialità innate.

La casa sesta trasforma una risorse innata in una abilità specifica poiché la analizza, la comprende, ne individua i limiti e lavora con pazienza e metodo per riuscire a superarli confrontandosi giorno dopo giorno con gli altri.

In questo lungo percorso, ognuno di noi approccerà questo settore con determinate qualità che sono ben individuabili dalla lettura del tema natale.

La casa sesta, infatti, non ci dice quale lavoro facciamo, ma "COME" lo facciamo e, al tempo stesso, siccome ogni segno ha pregi e difetti, ci suggerisce anche su quali punti dovremo lavorare per superare quelle che sono delle nostre reali "fragilità" in modo da raffinare e rendere migliore ciò che abbiamo, rasentando quel senso di perfezione che sta nella psicologia profonda del segno della Vergine di cui la casa sesta è cosignificante.

Casa sesta in Ariete

C’è una forte attitudine per la competizione ed un approccio impulsivo e dinamico verso le cose e verso il lavoro; c’è molta iniziativa, capacità di agire con immediatezza, tuttavia si è poco inclini alla disciplina e alla pazienza; sarà dunque difficile per questa persona trovare un metodo ed apprendere gradualmente ciò che è utile per raffinare le capacità iniziali. Sarà sempre un "improvvisatore" e difetterà di costanza e di attenzione. E’ meglio se è a capo di qualcosa e se è indipendente perché è poco adatto alla cooperazione. Deve fidarsi dei suoi collaboratori per essere veramente valido. Può essere troppo reattivo e incapace di mediare per cui si mostra spesso incapace di gestire i conflitti.

Casa sesta in Toro

E’ un individuo paziente, resistente e costante; lavora in maniera calma, sa aspettare, valutare e lavora facilmente con altri; è gregario ed è cauto; preferisce muoversi in totale sicurezza, quindi odia improvvisare. Ha un ottimo senso della disciplina, generalmente è tranquillo e pacioso ma può difettare di agilità nelle cose da affrontare all’istante: è metodico e lento e preferisce la ripetitività. E’ un macinatore di lavoro, ma non c’è verso di farlo affrettare. I suo difetti stanno nell’ostinazione, nell’insofferenza verso i cambiamenti anche quando le cose non vanno. E’ lento, affidabile e pratico ma troppo realista; è scarsamente intuitivo e difetta di fantasia.

Casa sesta in Gemelli

L’approccio alle cose è rapido, mobile, acuto: tutto viene affrontato con curiosità ed immediatezza e spesso… con leggerezza; non c’è cosa che pensa di non poter fare.. è un grande improvvisatore e a volte pecca di presunzione. Ha bisogno di lavorare con altre persone, per lui la comunicazione è essenziale; è molto intelligente: la sua dote più grande è la prontezza anche se non ama scendere in profondità dentro alle cose e ai problemi; è nervoso ed insofferente per le cose ripetitive; il lavoro per lui è molto basato sull’uso della sua simpatia, sulla rapidità di comprensione e sull’inventiva del momento; è capace di fare rapidi collegamenti tra le cose ed è anche ottimo manualmente, preciso e abile; il suo difetto sta nel fatto che si annoia con facilità e diventa inquieto ed incostante se deve fare cose ripetitive: a quel punto può essere distratto e poco accorto. E’ ottimo nel gruppo se riesce a tenere a bada l’invidia.

Casa sesta in Cancro

Le qualità di questo individuo sono sensibilità e profondità; è fantasioso ma ha difficoltà con la tecnica, preferisce lavori che abbiano a che fare con persone, con bambini; deve poter spaziare e seguire il suo istinto prima di agire. Non ama lavori impiegatizi, preferisce creare, scrivere, sfruttare la sua sensibilità e creatività. E’ empatico ma suscettibile; non è razionale, ama fiutare le cose sul momento: è in grado di sostenere e di prendersi cura di chi gli è attorno; capisce gli altri al volo e sa cosa fare per ottenere da tutti il meglio Per questo è spesso un ottimo capo che sa unire testa e cuore nel lavoro. Il suo difetto peggiore è la pigrizia e l’eccessiva suscettibilità.

Casa sesta in Leone

C’è una visione globale delle cose; è un leader naturale ed ha una buona attitudine per il comando: sa dare forza e vigore e sa motivare e dare fiducia agli altri; per questo è abile nel tenere insieme le cose e le persone. Mal si adatta a lavori in cui non possa emergere; è un creativo e pertanto soggetto alle sue ispirazioni e alle bizze del suo mondo interno. E’ intuitivo, coraggioso, sa prendere iniziative sulla base di folgorazioni interne che gli giungono forti e improvvise. L’approccio al lavoro può essere un po’ rigido ed avere problemi con i cambiamenti soprattutto se non li ha proposti lui; i suoi difetti sono la presunzione, l’orgoglio e l’egocentrismo: non sa essere umile e per lui è difficile imparare dal confronto; non sa accettare sconfitte.

Casa sesta in Vergine

Si tratta di individui disciplinati, che hanno un metodo nel fare le cose e che sono estremamente precisi. Hanno bisogno di conoscere le regole che governano le cose: possono lavorare con altri, sono gregari ed adatti a lavori tecnici e di precisione. Mancano di visione di insieme e possono essere troppo pavidi nel prendere decisioni perché hanno paura di sbagliare e di essere criticati; per questo spesso si bloccano e restano al palo. Il difetto peggiore sta nel perfezionismo con cui corporeo le loro paure di esporsi e di mettersi veramente in gioco. Sono ottimi esecutori ma hanno bisogno di essere incentivati e sostenuti.

Casa sesta in Bilancia

E’ un individuo raffinato che ha un approccio razionale e obiettivo alle cose; tende ad interessarsi della relazione tra le cose e le persone. Ama il contatto umano e lavora bene in team dove ha anche ottime doti di mediatore e di diplomazia; rispetta gli altri ed è poco competitivo: preferisce cooperare piuttosto che combattere. Può essere indeciso perché non sa schierarsi e non sa scegliere. Il suo approccio è sempre troppo "idealistico", vorrebbe il meglio per tutto e si disamora di ciò che non è perfetto. Ha un grande gusto, un ottimo senso artistico ed estetico: è valutativo, distaccato e capace di giudizio disinteressato. Il difetto sta nel non prendere iniziative e nel tendere a mediare troppo.

Casa sesta in Scorpione

E’ un individuo profondo e ricettivo; è molto individualista, fatica a riferire agli altri e a condividere i suoi piani di lavoro. E’ estremamente acuto, coglie risvolti insospettabili, è permaloso e sospettoso. Ha bisogno di controllare le cose e spesso non si fida. E’ poco comunicativo e preferisce sicuramente lavorare da solo. Ha una grande intelligenza, è strategico: ha coraggio e si assume la responsabilità delle sue azioni. Sa dare il meglio di sé nelle sfide, nelle difficoltà e nelle battaglie. E’ forte, potente, intenso e non molla mai. I difetti sono nella chiusura, nella sospettosità che può renderlo ombroso. E’ ambizioso e molto competitivo; può essere vendicativo se riceve torti. Ha grandi doti di investigazione perché ha fiuto e "sente a pelle" ciò che non visibile.

Casa sesta in Sagittario

L’approccio è aperto, esplorativo e la visione delle cose per lui è "globale"; è capace di improvvisare perché ha fiuto e vede le cose nella sua mente; è fiducioso ed instancabile ed è desideroso di imparare ma lo fa per "osmosi"ed in quanto non ama applicarsi né perdere tempo. Difetta di attenzione e di critica. Ottimo per lavori come l’insegnamento dove può elaborare teorie sue e trasmetterle; è inquieto, non si accontenta mai e quindi è sempre alla ricerca di qualcosa di più: ha bisogno di spaziare ed ha grossi problemi con i "limiti" e con le cose tecniche, precise e razionali. E’ approssimativo, ma incredibilmente capace di convincere. I suoi difetti stanno nella presunzione e nel pressappochismo. Crede in quello che fa ed è convinto di essere al massimo. Può confrontarsi sulle idee ma non perde mai la speranza di poter convincere gli altri; lotta con la parola e può essere prolisso ed eccessivamente didascalico.

Casa sesta in Capricorno

Il lavoro è parte essenziale della vita di questa persona. Il suo approccio è determinato, ordinato, pratico; ogni gesto è finalizzato a migliorarsi per dare il meglio di sé; ha una grande ambizione a cui unisce forza e resistenza; non si risparmia per ottenere risultati. La sua è una visione a lungo termine; è esigente: pretende da sé stesso e dagli altri. Ha una grande attitudine per il comando ma deve imparare a delegare: spesso è troppo controllante ed oligarchico. Ha una visione estremamente realistica delle cose e sa lottare per ottenere ciò che vuole anche se lo fa in maniera aperta e dichiarata. E’ distaccato e freddo. I suoi difetti: autoritarismo, eccesso di dedizione che pretende anche dagli altri, disincanto e incapacità di rilassarsi. Può essere eccessivamente legato alle regole.

Casa sesta in Acquario

La mente è apertissima, rapida ma inquieta e alla ricerca di nuovo; è aperto a tutte le opportunità, fortemente speculativo e brillante; sa lavorare in equipe perché non ama la competizione ed è in grado di tollerare bene la diversità. Non ama gli ordini e odia la gerarchia e tutto ciò che potrebbe imprigionarlo e non lasciarlo libero di decidere e di spaziare. E’ collaborativo ma odia dovere e obblighi. Può essere geniale e dare il meglio di sé nella progettazione più che nella realizzazione. Deve fare qualcosa di indipendente anche se può collaborare a progetti "allargati" in cui lui faccia una parte. Può essere discontinuo ed eccessivamente presuntuoso se non si sente capito. Cambia rapidamente obiettivi e direzioni e questo lascia sconcertati gli altri.

Casa sesta in Pesci

Ci sono grandi doti quali sensibilità, empatia, capacità di dare supporto: la sua è una mente olistica ed aperta, ma poco pratica; è spesso rapito e distratto intento ad inseguire i suoi sogni e i suoi pensieri. Non accetta ruoli e gerarchie, cerca di eluderle e di non rispettarle senza tuttavia combatterle. Comprende le cose globalmente, ma non è razionale la sua visione è "mistica". Ha molta fantasia ed è adatto a professioni di aiuto in cui non debba seguire delle regole precise ma possa avvalersi della sua ricettività e di ciò che "sente" all’interno, oltre che alle sue doti di sostegno. Ha una grande carica umana; è compassionevole ma al tempo stesso è anche un sognatore che tende alla dispersione. I suoi difetti sono la caoticità, la mancanza di concentrazione ed applicazione che può renderlo inconcludente e poco organizzato. Fatica anche con gli orari e con la routine.





Copyright (c) 2003 Astromagazine - la rivista di Astrologia in Linea - Tutti i diritti riservati