Urano in Sinastria
inserito il martedì 16 maggio 2006
Le vostre esperienze hanno una volta in più confermato come la sinastria sia un incastro perfetto di energie che si attivano tra due persone creandosi uno spazio in cui prenderà vita una particolare costellazione psichica. Cose, con le vostre testimonianze avete ben descritto i difficili stati d’animo che si vivono quando Saturno la fa da padrone in un incastro di coppia e ci obbliga a vedere i nostri punti critici: ciò che però non dobbiamo mai dimenticare è che la finalità di queste combinazioni è sempre quella di farci crescere. Saturno in particolare ci porta per cose dire …a maturazione.Urano è un’energia molto diversa: è dinamico, attivo fino ad essere stressante perché tende a risvegliare e a liberare il fuoco prometeico che è dentro di noi. Cose, quando non riusciamo a contattare le parti più strane e diverse o non ci facciamo carico completamente della nostra vita andiamo a cercarci con il lanternino un partner che avrà Urano ad incastro perfetto con i nostri pianeti personali e darà i via alle danze. Certo, con Urano si attivano archetipi molto interessanti che inizialmente sono eccitantissimi.. ci sentiamo frizzanti con queste persone e abbiamo la sensazione di poter vivere con loro le nostre parti più stravaganti: in effetti il suo compito è proprio quello di estrarre da noi, in modo più o meno facile le parti più estrose, quelle che non vogliono conformarsi e che vogliono scoprire la vita giorno dopo giorno e che soprattutto non vogliono incastrare le loro idee in schemi rigidi che non mutano. Urano sarà più o meno confortevole a seconda del grado di libertà e di autonomia acquisiti: infatti, se qualcuno mette Urano sui nostri pianeti, avremo la sensazione che si aprano per noi tutte le possibilità e le opportunità e sentiremo la relazione eccitante, in grado di accompagnarci oltre gli schemi abituali. Se però abbiamo ancora troppo bisogno di sicurezza, Urano andrà a sfidare proprio su questo e, attiverà proprio il senso di precarietà.. che, manco a dirlo, è dentro di noi e che l’altro, avrà del tutto inconsciamente lo metterà in evidenza….sfidandoci. Lo scopo di Urano in sinastria è di farci abbandonare le sicurezze esterne andando a trovarle dentro di noi, scoprendo le nostre particolarità e possibilità e non accontentandoci di quello che siamo e conosciamo, ma rimettendoci in gioco giorno dopo giorno. Però, l’Urano del nostro compagno sembrerà tirare fuori dal cilindro tutte le nostre contraddizioni: ci farà vedere dove abbiamo paura, dove siamo incoerenti e dove non riusciamo a cogliere le opportunità perché non ci sentiamo veramente liberi da ciò che ancora ci condiziona a livello profondo. Come sempre saranno illuminanti le vostre esperienze.
 
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
I VOSTRI COMMENTI A QUESTO BLOG ( 30 )

 

a cura di alessandra
inserito lunedì 2 novembre 2009
premetto che leggervi tutti è interessantissimo!
sono veramente preoccupata poichè sto studiando la sinastria col mio fidanzato;nonostante riceviamo bellissimi aspetti,che non so se è il caso di elencare,ho notato un aspetto particolarmente fastidioso che mi ha spaventato: il suo urano in bilancia (in 1) è quadrato al mio marte in capricorno (in 9 casa).effettivamente tra di noi vi sono dei litigi improvvisi e a volte anche molto accesi; di buono c'è che finora lui facendo sempre il primo passo e trovando me ad accoglierlo a braccia aperte ha fatto sì che tutto sempre si risolvesse,ci troviamo ancora più uniti di prima e volenterosi a migliorarci.ora non so se questo è merito di urano,ma io sono seriamente spaventata che un giorno possa mettere la parola fine.come stabilisco quanto è pericoloso e come e da chi può essere attenuato?
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Giulia
inserito mercoledì 7 febbraio 2007
con un po' di ritardo intervengo per contribuire al dibattito su urano in sinastria con la mia esperienza personale.... La nostra sinastria è dominata da una congiunzione esatta del mio sole con la sua luna in acquario. Riscontro la sensazione di piena fusione e intimità emotiva, di empatia emozionale.... Poi però arriva urano. Sulla congiunzione agisce la doppia quadratura dei reciproci urano congiunti tra loro in scorpione: il mio urano quadra la sua luna e il suo urano il mio sole. Talvolta nascono discussioni per niente, provocazioni ingiustificate, quasi per il gusto di litigare, di punzecchiarci continuamente.... anche se in realtà questo atteggiamento è più forte da parte sua, forse perché la quadratura del suo urano al mio sole è al grado quindi più potente di quella del mio urano alla sua luna.... A volte è come se lui fosse irritato da me senza motivo e reagisse in maniera imprevedibile. Salvo poi fare la pace e ritrovarci più uniti di prima.... C'è un senso di precarietà dato da una reattività dell'uno all'altro a volte esagerata (da parte mia) e spesso incomprensibile (da parte sua), però c'è anche una profonda consapevolezza di essere intimamente legati (probabilmente datta dalla congiunzione sole/luna)
Mi chiedo, visti i segni coinvolti negli aspetti dinamici di urano (aqcuario e scorpione) e visto il coinvolgimento della casa VIII in entrambi i temi, è possibile che questo renda più "sopportabile" la conflittualità e la tensione generate da tali aspetti?
Grazie! e davvero compliemnti per la qualità del blog!
GIULIA
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Giulia
inserito mercoledì 7 febbraio 2007
con un po' di ritardo intervengo per contribuire al dibattito su urano in sinastria con la mia esperienza personale.... La nostra sinastria è dominata da una congiunzione esatta del mio sole con la sua luna in acquario. Riscontro la sensazione di piena fusione e intimità emotiva, di empatia emozionale.... Poi però arriva urano. Sulla congiunzione agisce la doppia quadratura dei reciproci urano congiunti tra loro in scorpione: il mio urano quadra la sua luna e il suo urano il mio sole. Talvolta nascono discussioni per niente, provocazioni ingiustificate, quasi per il gusto di litigare, di punzecchiarci continuamente.... anche se in realtà questo atteggiamento è più forte da parte sua, forse perché la quadratura del suo urano al mio sole è al grado quindi più potente di quella del mio urano alla sua luna.... A volte è come se lui fosse irritato da me senza motivo e reagisse in maniera imprevedibile. Salvo poi fare la pace e ritrovarci più uniti di prima.... C'è un senso di precarietà dato da una reattività dell'uno all'altro a volte esagerata (da parte mia) e spesso incomprensibile (da parte sua), però c'è anche una profonda consapevolezza di essere intimamente legati (probabilmente datta dalla congiunzione sole/luna)
Mi chiedo, visti i segni coinvolti negli aspetti dinamici di urano (aqcuario e scorpione) e visto il coinvolgimento della casa VIII in entrambi i temi, è possibile che questo renda più "sopportabile" la conflittualità e la tensione generate da tali aspetti?
Grazie! e davvero compliemnti per la qualità del blog!
GIULIA
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Lidia Fassio
inserito martedì 23 maggio 2006
cara Simona,
il fatto che Saturno sia sul tuo Marte indica che spesso lui sembra bloccare le tue iniziative anche se, in realtò, lui non fa altro che mettere ancora più in difficoltà le tue insicurezze rispetto alla forza, iniziativa e volontà personale.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di lidia Fassio
inserito martedì 23 maggio 2006
la congiunzione di Urano al Sole in sinastria ha il compito di portare fuori la parte anticonvenzionale di te.. per farti raggiungere quella capacità di essere te stessa indipendentemente dal luogo in cui ti trovi e dalle situazioni che si vengono a creare..
Inoltre, è un grande stimolo verso la vera libertà personale in cui si desiderano e si accettano le cose per quello che sono, senza paure e senza altri scopi se non quello della relazione che, tra l'altro, viene negoziata praticamente giorno dopo giorno, man mano che la persona cambia.
E' anche un aspetto che stimolerà nel tempo a fare qualcosa nel sociale.. a non limitarsi alla relazione chiusa ma ad aprirsi ad esperienze comuni che possano farvi condividere anche un desiderio di fare qualcosa per gli altri.. insieme.
E' un aspetto di impossibilità di stagnazione.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di claudia c.
inserito lunedì 22 maggio 2006
Salve, per prima cosa complimenti a questo blog, e agli argomenti trattati, è la prima volta (dopo numerose ricerche) che trovo sul web un articolo che si occupi dei pianeti lenti nella sinastria!!! Porto la mia esperienza quindi per quel che riguarda Urano. L'Urano di mio marito nato il 2/7/74 è praticamente esattamente congiunto al mio sole io sono nata il 14/10/67. Per quel che ci riguarda posso dare una interpretazione di una velocità nella nostra storia (tipo colpo di fulmine)e dinamicità, ed anche un certo rompere con gli schemi (ad esempio ci siamo sposati e nessuno tra nostri amici e partenti se lo aspettava. Siamo piuttosto indipendenti e parliamo moltissimo (ma questo penso riguardi i trigoni di mercurio di lui con il mio, con la mia luna, il mio mercurio con il suo sole ecc), ci ritroviamo a volte ad essere eccessivamente sognatori e stiamo a bearci nel nostro mondo, non so forse corriamo il rischio di illuderci (il suo nettuno quadra la mia venere ahi ahi). Io sono poco romantica, lui di più (lui mi porta i film di cavalieri e principesse tutti cappa e spada, io gli propino cose stile kill bill!! (le nostre veneri quadrate?!?!?). Questo era solo un piccolo flash della mia esperienza, mi piacerebbe sapere anche qualcosa in più proprio sulla congiunzione urano-sole in sinastria! Complimenti ancora.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Guido
inserito sabato 20 maggio 2006
Gent. dott.ssa Lidia Fassio,
nel nessaggio precedente mi sono espresso male.
La mia domanda si riferiva alle orbite di tolleranza degli aspetti della comparazione sinastrica.
In base alla sua esperienza quali sono le tolleranze da usare per una seria analisi?
Per es. 5 gradi di tolleranza per una quadratura di Saturno al Sole del compagno/a sono tanti? E' bene invece usare orbite stette dell'ordine di circa 2 gradi? E c'è differenza, sempre in riferimento alle orbite di tolleranza in sinastria, per una congiunzione, un semisestile, un quadrato, un trigono ed una opposizione?
Non vorrei apparire troppo schematico, ma una traccia di base penso che sia di grande aiuto per tutti i lettori questa interessantissima discussione su Saturno, Urano e Nettuno in sinastria.
Grazie mille e complimenti per questo Blog di altissimo livello!

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di esclarmonde
inserito sabato 20 maggio 2006
cara lidia,
a proposito del fatto che in sinastria è il pianeta lento che 'sfida' quello veloce e non il contrario.
ma non potrebbe essere, come affermano alcuni, che essendo il pianeta lento quello più lontano dalla coscienza governando un'energia transpersonale, è proprio l'incontro con i pianeti veloci dell'altro a rendere possibile il processo di 'consapevolizzazione' e di appropriazione di questa energia spesso inconscia.
leez green lo dice bene a proposito degli aspetti in sinastria tra i pianeti personali e saturno ma a mio avviso vale per tutti.
tanti pianeti personali di uno (come il caso di cui parlavo nel post precedente giove-venere-sole-luna) in aspetto di tensione con urano dell'altro, in qualche modo ne spingono il possessore a divenire conscio per esempio del suo forte bisogno, come scrivevi tu a proposito di urano, di reale autenticità.
che ne pensi?
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Lidia Fassio
inserito venerdì 19 maggio 2006
caro Guido,
non capisco latua domanda perchè in sinastria è importante il pianeta lento sul veloce..perchè il veloce sul lento non fa assolutamente niente;il caso che dici tu infatti è l'altro che mette Saturno sul tuo Sole..e quindi,al limite sei tu che vivi una situazione di blocco o di frustrazione....ma anche di crescrita e di amturità.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Guido
inserito venerdì 19 maggio 2006
Gent. dott. Lidia Fassio,
ho letto che lei tiene in grande considerazione gli aspetti dei pianeti lenti di un soggetto su quelli personali dell’altro e viceversa.
Avrei una domanda da porle:
affichè nell'analisi delle sinatrie non ci si perda in un ginepraio di aspetti, immagino che siano da cosiderare delle orbite abbastanza strette; in base alla sua esperienza la tolleranza max di quanti gradi deve essere?
Prendiamo ad es. una quadratura Sole del soggetto A con Saturno del soggetto B, quatto o cinque gradi sono troppi per una sinastria?
Grazie
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di lidia fassio
inserito venerdì 19 maggio 2006
Cara Myriam,
a vlte si e a volte no, nel senso che per molte persone basta l'incastro sinastrico per evocare i contenuti interni che quel particolare pianeta, nel caso vostro Urano, sui pianeti dell'altro.
In altri casi saranno i transiti ad attivarli; come sempre non c'è una sola verità.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di spaletta51
inserito giovedì 18 maggio 2006
non sono abbastanza preparata per affrontare il tema, so solo che il mio urano è congiunto al suo marte e che credo per la prima volta nella sua vita -sono presuntuosa, giove in prima trigono al sole MC- lui si stia veramente chiedendo se tutto quello su cui ha costruito la sua esistenza,e cioè la massima sicurezza o forse il massimo conformismo (successo nel lavoro, soldi, esibizione di beni, famiglia purchessia), sia veramente quello che vuole.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di lidia Fassio
inserito giovedì 18 maggio 2006
cara Fatima,
in effetti io non concordo affatto sul concetto che Urano crei instabilità.. Urano vuole autonomia, indipendenza a tutti gli effetti, dai radicamenti, dai condizionamenti e dalla sicurezze, nonchè dalle troppe esigenze dell'Io e del suo potere... quindi, in qualunque casa vada a cadere richiede sempre un lavoro sulla libertà e, dove non c'è, lavora per far saltare la struttura richiamando dunque l'attenzione sulla libertà individuale e sull'espressione di ciò che si è in piena autenticità.
Anche l'Uano in VIIa casa così tanto vituperato dall'astrologia vuole semplicemente una vera relazione in cui vi sia scambio e possibilità di essere autentici. Fa saltare le relazioni che stanno insieme per altri motivi e non per scelta giorno dopo giorno di stare insieme per affetto.
Io direi che Urano è un grande simbolo che ci spinge a vedere con chiarezza dove non riusciamo a liberarci per paura o per troppo attaccamento.
E' fantastico.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Lidia Fassio
inserito giovedì 18 maggio 2006
cara Marina,
l'opposizione a mio avviso ha sempre un impatto più dinamico perchè è maggiormente carica di energia e quindi, si è costretti a vedere il problema o attraverso di noi o attraverso un'altra persona che lo incarna (nostra proiezione); il quadrato invece è meno chiaro, l'energia non scorre la sensazione è più pesante perchè è un blocco che ha ii compito di portare in superficie qualcosa che è stato rimosso.
L'opposizione - lo dice la parola stessa mette di fronte due contendenti.. nel quadrato non ci si vede.. le due energie, simbolicament si guardano di lato..
Per questo è più doloroso!!
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di myriam
inserito giovedì 18 maggio 2006
Gen.Sig.ra Fassio,nel mio commento alla discussione ho scritto di un elemento,Urano di transito che,sia per le sue caratteristiche(è rivoluzionario,travolgente,sconvolgente,rivelato-re)che per gli aspetti sui nostri pianeti personali(trig.alla mia luna opp. a quella di lui,sestile al suo sole),è stato determinante;quindi le chiedo se è necessario il transito di uno o più pianeti per attivare, "risvegliare" in un certo senso le energie sinastriche latenti.Grazie,un saluto cordiale a lei,alle ospiti del suo Blog e buon lavoro.Myriam
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di simona
inserito giovedì 18 maggio 2006
Cara Lidia,
inserisco nel blog di urano anche una domanda su saturno.
Nella sinastria tra me e il mio compagno (Jo), il mio saturno non tocca nessuno dei pianeti di Jo, mentre il saturno di Jo tocca solo il mio marte formando una quadratura, che vuol dire?
Invece urano ha dato e dà davvero il via alla danze...
Il mio urano è trigono al sole e a mercurio di Jo, e l'urano di Jo è opposto al mio sole e quadrato alla mia luna, che significa?
Grazie, Simona
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Fatima
inserito giovedì 18 maggio 2006
Ciao Katty!
si si , è proprio come dici tu!sembra sempre che stia per finire..si vive sul filo del rasoio quando ci sono gli scontri...ma poi sembra che tutto cambi solo per farci ristare insieme in modo diverso..
c'è un post dove si dice che urano in transito opposto alla venere di un uomo forse lo potrebbe rendere affettivamente piu autonomo rispetto alla partner.io spero che sia cosi per il mio ragazzo, dato che è un transito che sta affrontando ( ma urano gli opporra pure la luna fra poco)...facendo solo le corna che invece questo non significhi cambiamento di partner o bisogno di un tipo diverso di donna...spero sia la prima soluzione perchè lui è sempre stato attaccato a me, mentre io ero la piu insofferente all'attaccamento che fa perdere l'individualita ( anche se come tutti è una cosa che ho vissuto anche io).se è cosi, dato che lui dice di amarmi ma di non riuscire a reggere ancora di piu lo stress della tensione nel rapporto, che cmq io vivo meglio di lui essendo molto piu abituata ( lunacongurano), forse allora nn è la fine, ma l'inizio di un nuovo suo modo di vedermi e cmq di stare con me..piu indipendente da me...lo spero...spero che non sia la fine..se fossimo un po piu avanti con gli anni avrei piu fiducia..ma noi abbiamo 23 e lui25 anni, ho paura che sia piu facile mollare..non so..

il fatto è che anche io mi sono stufata di vivere nella tensione...forse vorrei sfruttare il mio urano in maniera diversa..lo so che è in settima..ma magari potessi usarlo come originalita nel rapporto invece che come fattore di tensione...boh..

ah katty, sono un ariete anche io!!!!EVVIVAAAAAA

eh eh scusa...mi lascio trasportare..eh eh

ciao ciao..
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Katty
inserito giovedì 18 maggio 2006
Cara Fatima,
anche la mia esistenza e il mio rapporto di coppia è scandito soprattutto dai transiti di quadratura, opposizione e congiunzione che i pianeti transpersonali formano con i nostri di nascita; forse creano quella tensione sufficiente a modificare lo stato delle cose. Pensa che abbiamo convissuto per 10 anni, fatto una figlia e sotto il transito di urano quadrato alla mia venere e saturno opposto alla sua abbiamo deciso di sposarci - in maniera rapida e indolore. Tutto nel giro di nemmeno 3 mesi. E i transiti che avevamo quando ci siamo conosciuti non erano da meno. Urano e nettuno congiunti in capricorno erano quadrati al mio sole e urano natali e congiunti alla sua venere.
Certo, ogni volta che cambia la situazione tra noi due si suda freddo. sembra sempre che stia per finire e poi...
In bocca al lupo,allora

Katty
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Katty
inserito mercoledì 17 maggio 2006
KATTY

Nella sinastria con mio marito, al contrario di saturno, urano fa da padrone e va ad attivare degli aspetti che esistono già nel mio tema natale.
Ho sole in ariete in 10a opposto a urano in bilancia in 4a; l’urano di mio marito è in leone e forma un trigono con il mio sole. Ho la luna in 8a casa in acquario in trigono a urano e il suo urano si oppone alla mia luna.
Per me mettermi con lui è stato un vero e proprio rivoluzionare la mia esistenza, è una persona interessantissima anche se non facile. E anche se ci scontriamo tanto sulle piccole cose penso che il nostro rapporto ci abbia dato tanto e possa farlo ancora.
Per quanto riguarda il mio urano in bilancia, questi quadra la venere di mio marito che è in capricorno in 6a casa e che nel tema natale riceve tra gli altri aspetti un quinconce da urano in 1°, ed è pure congiunto al suo fondo cielo (non so se questo può significare qualcosa). Inoltre è sestile al suo mercurio in sagittario in 5a che nel tema natale è trigono sempre a urano.
Ora stiamo attraversando una fase di ennesima trasformazione del rapporto, abbiamo avuto un secondo bambino, vedremo.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Marina
inserito mercoledì 17 maggio 2006
Cara Lidia, dopo Saturno passo ad Urano!
Allora, posso portare anche ora un chiaro esempio di come proiettiamo le nostre zone d'ombra sugli altri.
Ho un Sole cong. a Saturno radix (5a,pesci) opposti al grado alla congiunzione Urano/Plutone (11a, vergine).
Riprendo quindi e mi riallaccio al commento di Anna cui prendo notevole spunto per quanto riguarda il mio tema rx.
Penso che il mio intento sia sempre quello di rendere autonomi e "liberi di trovare una giusta dimensione affettiva" i miei partner, proprio perchè nel mio tema questo viene chiaramente espresso per quello che dovrebbe essere il percorso del mio progetto inteso come realizzazione del "sè".
A 40 anni mi sembra finalmente di aver integrato nel mio sole cio' che ho sempre temuto: critiche e giudizi per il mio essere un po' "diversa".
Oggi, mi sembra di essere maggiormente autonoma e libera di esprimermi per quello che realmente sono e non per quello che gli altri vogliono che sia!
Per quanto riguarda il discorso sinastrico, si spiega quindi perchè generalmente mi trovo coinvolta in situazioni in cui devo far crescere e rendere autonomi gli altri, e, nel caso specifico, l'altro!
Ho Urano/Plutone rx congiunti alla venere di lui, vergine, di casa 8a.
La congiunzione quindi, in questo caso, che spinge il ragazzo in questione a rendersi maggiormente autonomo e privo di condizionamenti??
Visto e considerato che secondo me ancora autonomo non lo è (e spero che la prox opposiz. di Urano alla sua venere gli faccia cogliere questa grande opportunità di cambiamento) volevo chiedere a Lidia quanto una congiunzione puo' "impattare" su un pianeta relazionale come venere dell'altro a differenza, per es. di un'opposizione.
Grazie-

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di esclarmonde
inserito mercoledì 17 maggio 2006
gentile lidia,
ripropongo in questo spazio la questione che ho postato in quello precedente dedicato alla sinastria.
è molto a proposito di urano.
io ho di nascita una congiunzione giove-sole-venere in acquario e in XI casa (per la verità, nei primi gradi in acquario e in XI casa ho anche congiunti saturno marte mercurio, e, come non bastasse, tra le due congiunzioni il nodo lunare sud)opposta ad urano in leone e in V, a loro volta quadrati alle luna al primo grado dei gemelli (ad eccezione di giove che non quadra).
ho un tema iperuraniano, quindi, come vede.

lui, mio coetaneo, inserisce il suo urano in questa quadratura a T, proprio di fronte allo stesso grado di venere.
mi chiedo.
a me l'inserimento del suo urano può aiutare a divenire più conscia della mia dimensione totalmente outsider (che peraltro sperimento) e certo il rischio è quello di proiettare sul capro espiatorio del suo urano tutta questa energia e ritenerlo responsabile di tutta questa instabilità.
ma per lui, cosa può significare la sollecitazione del suo urano in VII casa da tutti questi pianeti personali nella sua prima? (sole, giove, venere e luna congiunta all'IC).
lo chiedo perchè è un rapporto importantissimo ma che scorre sotto traccia per lunghi periodi e non so se mai saremo in grado di fronteggiare tutta questa energia.
saturno, nettuno, plutone, poi, fanno il resto.
grazie,
esclarmonde
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di fatima
inserito mercoledì 17 maggio 2006
cara lidia,
ciao.io volevo dare il mio contributo.Di mio ho una stretta congiunzione in sagittario di luna-urano-giove e il tutto trigona il mio sole.trigona anche il sole del mio ragazzo, ma allo stesso tempo quadra la sua congiunzione ( non cosi stretta) venere-luna in vergine. il tutto accade nelle case 5 e 7, che mi pare siano importanti in una relazione.nel mio tema sono in settima,sovrapponendo il mio al suo il mio diciamo stellium gli cade in 5 ( dove lui ha urano!che quindi mi ricade in settima!che rigiri!) e di nuovo, la sua venere-luna che io quadro, cadono nella mia quinta.
noi stiamo insieme da 4anni e qualcosa, il problema dell'indipendenza affettiva fra noi è una costante...che però si sta risolvendo..( strano perchè ora c'è urano che oppone lui e quadra me- pesci vergine sagittario ndr)stiamo crescendo, ma a quanto avverto, la direzione che prendiamo è quella di stare insieme molto "uraniamente" ovvero costruttivamente ma mantenendo le nostre individualita...io ho sempre letto che urano in queste case non fa durare le relazioni, ma devo dire che ne io ne lui siamo tipi da flirt, anzi siamo abbastanza selettivi, e cmq, anche se di rotture ( devo dire piu scariche di tensione che altro) ce ne sono state sempre, stiamo insieme da 4 anni e attualmente stiamo ricostruendo tutto daccapo si spera per raggiungere l'obiettivo di scontrarsi il meno possibile raggiungendo una certa indipendenza nel rapporto.non a scapito dell'interesse l'uno per l'altra naturlamente.

insomma..lo so che non riesco mai a spiegarmi per bene, però io urano lo sento tanto...io e il mio lui cambiamo di continuo e improvvisamente modo di relazionarci...e rimaniamo insieme pur cambiando..( oddio faccio le dovute manine con le cornette :-))

allora non è cosi distruttivo questo pianeta!anzi, è davvero elettrizzante a volte, attraente direi!

ciao Fatima
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Lidia Fassio
inserito mercoledì 17 maggio 2006
cara Livia,
il suo Urano opposto alla tua Venere indica che in ogni caso tu con lui diventerai molto più libera ed indipendente a livello di relazione. Significa che gli schemi relazionali rigidi o basati su sicurezze cambieranno a favore di una maggior capacità di scegliere e di sentirti libera di decidere e di portare avanti i tuoi valori e la tua individualità dentro alla relazione. E' vero che trattandosi di una opposizione tu puoi spesso sentirti un po' precaria con lui e questo ti aiuterà a basarti molto di più su te stessa e meno su di lui. In fondo questo aspetto indica un bisogno di indipendenza a livello affettivo.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di lidia Fassio
inserito mercoledì 17 maggio 2006
cara Anna,
certo, la tua esperienza, non è tanto dovuta al piano sinastrico, quando all'opposizione Sole e Urano natali che ti hanno portata a fare una esperienza di "precarietà" proprio nell'infanzia vivendola attraverso la figura di tuo padre che, ovviamente sarà sicuramente un Uraniano ma con problemi anche con Saturno.. perchè un conto è la libertà personale e un conto è la responsabilità di ciò che si è comunque scelto di fare e di intraprendere.
Credo però che le esperienze vadano sempre valutate sotto due profili: il primo è il vissuto che ovviamente è un vissuto di instabilità, di difficoltà a crearsi una struttura solida ed un senso di paura con i cambiamenti;
il secondo invece è il piano del PROGETTO di vita che, se contempla un Sole opposto a Urano mette in primo piano il bisogno di integrare la propria diversità, deve portare ad un senso di libertà che prescinde da qualsiasi condizionamento familiare e sociale e, in questo senso, il vissuto collabora al PROGETTO non creando quelle condizioni di aggrappamento e di radicamento che sarebbero negative al tuo percorso personale. Così, il fatto di essere stata in un certo senso abituata alla precarietà e a dover fare da te.. ti ha comunque portato a poterti liberare con maggior facilità delle strutture esterne.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di livia
inserito mercoledì 17 maggio 2006
Cara Lidia
dopo aver letto il blog comincio a preoccuparmi..Il suo urano è opposto alla mia venere.Cosa vuol dire?
Saluti a tutti
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Sissi
inserito mercoledì 17 maggio 2006
per Lidia
e Urano congiunto al nodo nord dell'altro cosa porta? ho conosciuto ultimamente un ragazzo che ha il suo nodo nord esattamente al grado al mio urano, è molto affascinato dal mio essere una persona molto frizzante, piena di interessi e molto dinamica, mentre lui è abbastanza quadrato e più tranquillo. io invece non mi sento abbastanza stimolata...
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di silvia
inserito martedì 16 maggio 2006
Beh io non so se sia urano o meno, ma io mi ritrovo ancora pensare ad una persona conosciuta ormai da quasi due anni e che mi ha fatto perdere la testa! Il suo urano è quadrato al mio sole. Vorrà dire qualcosa???
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di myriam della core
inserito martedì 16 maggio 2006
Gent. sig.ra Fassio,intanto è un piacere inaspettato poter comunicare con lei,i suoi stimoli "uraniani"hanno trascinato anche me e non sono riuscita a sottrarmi.La "bomba" e i suoi elementi:URANO(in bilancia) di lui congiunto alla mia LILITH(in XII),trigono al mio nodo nord(acquario in IV),al mio marte(acq.in IV),al mio saturno(gem. in VIII);il tutto quando Urano di transito era in trigono alla mia luna(gem:in IX), al mio asc.,cong. alla mia V,cong. al suo nodo nord opp.alla sua luna.Non so cosa sia successo a lui ma so L'"implosione" che ancora tuona.Non è un caso ,vero?un cordiale saluto e complimenti per tutto l'interesse che riesce ammirevolmente a suscitare con la sua attività.Myriam
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Franca
inserito martedì 16 maggio 2006
cara Lidia,
è proprio come dici tu. Il mio uomo mi piazza proprio Urano sul Sole ed io, vicino a lui mi sento sempre sotto pressione... mi sembra che lui voglia sfidarmi con le sue idee terribilmente avveniristiche; molte volte arrivo anche a vergognarmi perchè lui mi sembra un pazzo.. in realtà.. sono io forse che vedo in lui una parte sconfortante che mi fa venire fuori la mia insofferenza. A volte mi rende nervosissima ma so che va a liberare una serie di paure e di condizionamenti miei.
Incredibile l'astrologia.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Anna
inserito martedì 16 maggio 2006
Prima di tutto grazie Lidia per avermi corretta a proposito di Saturno. Ora tutto mi è più chiaro, anche certe circostanze passate, ma ora….Urano. Qui posso introdurre il mio rapporto sinastrico con mio padre. L’esempio potrebbe sembrare da manuale e sono solo poche parole: nel mio tema Urano è in 4° casa opposto al Sole. L’Urano di mio padre è sulla mia venere preciso ( solo 2° gradi di differenza ). Il risultato è che una bambina ha bisogno di avere delle figure genitoriali presenti e lui c’era e alcune volte se ne andava, una volta per sei mesi, tornando posseduto dai sensi di colpa nei nostri confronti. Io sinceramente non mi ricordo nulla, tabula rasa. Fortunatamente mi ero creata un mio mondo nel quale rifugiarmi, però credo di averne sofferto molto e di non aver ancora superato quella sensazione di abbandono e precarietà affettiva.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 

 

 

                           Il Blog di Astrologia in Linea a cura di Lidia Fassio - Pensieri d'autore