Transiti di Urano
inserito il lunedì 21 agosto 2006
Cari amici del blog, qualcuno di voi sarà tornato in questi giorni dalla vacanza pronto a rimettersi al lavoro e ad affrontare un altro anno di lavoro altri – che invidio un po’ - partono adesso o sono ancora su qualche bella spiaggia assolata del sud a godersi un po’ di relax io ovviamente parlo a chi è in città e sta al computer, proponendo di fare un altro step con i nostri transiti. Questa settimana mi piacerebbe parlare con voi dei transiti di Urano, ovvero di colui che risveglia ed illumina e che, a volte sembra buttare all’aria la nostra vita, rovesciandola come un calzino, lasciandoci – apparentemente ed illusoriamente contro ogni nostra volontà – in una condizione completamente diversa da come ci aveva trovati. Molta gente teme i transiti di Urano perché li considera disturbanti ed imprevedibili non concordo con questa teoria.. o meglio, non concordo sull’imprevedibilità in senso assoluto ciò che Urano porta nella nostra vita è frutto di un progetto, di una decisione interiore sicuramente del fatto che Urano è in collegamento con il Sé e ne cattura le intenzioni, per cui i suoi interventi coincidono con qualcosa che è maturato all’interno e che, risulta improvviso quando la parte cosciente non riesce a prendersi la responsabilità di quei cambiamenti che sono necessari ma che sembrano non collimare con l’immagine stabile e rassicurante che coltiviamo di noi stessi che tanto tranquillizza gli altri. Allora, quando la coscienza è in uno stato di oblio, Urano la risveglia squarciando il velo di Maya e portando alla nostra conoscenza un progetto che è in relazione a cambiamenti che devono avvenire per scoprire la nostra autenticità. Ebbene si, Urano è in relazione alla nostra autenticità e ci porta fuori proprio quel bisogno di libertà e di decondizionamento che, troppo spesso, le difese saturniane tendono a trattenere al di fuori del muro di protezione. Quale è la vostra impressione su Urano?
 
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
I VOSTRI COMMENTI A QUESTO BLOG ( 56 )

 

a cura di laura cat
inserito lunedì 28 luglio 2008
sono daccordo con quanto dici e lo sto vivendo sulla mia pelle... Urano ci aiuta a risolvere l'enigma di noi stessi e così moriamo e rinasciamo a noi stessi e agli altri... entusiasmante se preso per il verso giusto.
la difficoltà è tutta lì: a capire che spesso il tesoro è nascosto nel deserto.
Ciao.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di maria
inserito mercoledì 5 dicembre 2007
Ciao Lidia
questo periodo della mia vita è buio, non vedo la luce su cosa sono e desidero per me, e la mia storia d'amore è sull'orlo del precipizio non senza enorme sofferenza.
puoi illuminarmi sul significato di questi transiti, ti prego: Nettuno sta transitando in 5 casa quadrando Marte in 10 e ricevendo la quadratura di Urano dalla 6 casa. Intanto Urano è in trigono al mio Urano di nascita in scorpione...
Dammi buoni consigli, come solo tu puoi fare.
ti ringrazio.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di ladycristal
inserito mercoledì 20 settembre 2006
vorrei scusarmi x le sviste di 'digitazione'.....spero non abbiano disturbato troppo la lettura...........
:-) cercherò di stare + attenta
Grazie ...una splendida giornata a tutti!
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Ladycrystal
inserito martedì 19 settembre 2006
Che bello aver trovato un blog (del quale mi piace anche l'impostazione) con tante persone che si interessano di astrologia....mi fà sentire meno 'isolata'.
sono quì a raccontarvi la mia 'sconvolgente' esperienza con Urano, che per altro è il pianeta congiunto al mio sole..e benchè esso forse non si esprima al suo top in Leone, ha caratterizzato molto una personalità avvertita dagli altri sempre come 'creativamente un pò stana'
in effetti questo pianeta mi ha sempre fatto sentire un tantino 'aliena' e x stare in tema fin da bambina ho sempre avuto la 'convinzione assoluta' che esistessero altre forme di 'intelligenza' su altri mondi o su altri piani spaziali che sia.
Voglio però raccontarvi cosa provocò Urano quando transitò nella mia X° casa ( dove tra l'altro ho la Luna) con tutto l'assetto della famosa e rara congiunzione con Saturno e Nettuno del 1989.
Tutto questo stellium di pianeti attraversò il mio cielo nel punto più alto formando a turno un'infinità di quadrati, opposizioni,congiunzioni..........
Risultato???? una vera 'catastrofe'.....molti astrologi sono convinti che i pianeti + lenti agiscano in maniere così evidenti solo in astrologia mondiale..invece no...a quanto pare anche nel privato possono produrre eventi 'manifest' che si ricorderanno senz'altro come 'storici' anche nel proprio vissuto personale.
Urano agì praticamente come il 'detonatore' di una vera e propria 'deflagrazione' che nel giro di un anno (forse meno) distrusse ogni cosa nella mia vita: una professione amatissima in piano decollo, l'economia ovviamente a seguito, sogni, progetti, speranze, ideali, desideri, un rapporto di convivenza..portò un amore persino un amore assurdo violentemente non corrisposto, uno sgraditissimo trasloco e nel resto degli anni a seguito anche una depressione profondissima con pericolosi risvolti anoressici che durò ben 8 anni e vi risparmio le cose + strane ( non mi credereste!) o peggiori x me da rinvangare.
Di quel periodo, proprio al suo inizio, ricordo ancora nitido un Sogno moooolto Uraniano: Io con il braccio destro alzato e puntato verso il cielo ricevevo un enorme Fulmine dall'alto che scaricavo a terra con il sinistro.
Alla maniera di Highlander proprio :-)........e passato molto tempo e posso permettermi di ironizzare anche xchè ho imparato a 'distaccarmi' dalle mie emozioni o le ho 'congelate' x sopravvivere.
Le ferite che riportai non si sono più o ancora rimarginate.
In compenso fu proprio in quel periodo che 'incontrai' l'astrologia e non solo...inizia un lungo percorso spirituale inevitabile visto il concomitante transito di Nettuno.......
Nei seguenti 15 anni ho praticamente esplorato tutto lo scibile esoterico e New age...un vero cammino iniziatico
La mia vita non ha + avuto e non ha ancora solide basi ( un vero dramma x la mia Venere Cancerina in 4° affamata di rassicurazioni e protezioni..come un continuo tormento interiore che non vede vie d'uscita).........
pratico yoga e riesvo ad essere serena, mi impongo positività e propositività, pratico una vita sanissima e disciplinata.....il risultato è che 'fuori' sembro spesso 'risplendere' xchè sono in forma , mentre vivo praticamente con la 'morte nel cuore'...e visto che ho già 48 anni anche con sempre meno fiducia in un futuro gratificante.....
x fortuna i Sogni mi stanno dicendo da almeno 3 anni in quà che forse....l'impervia scalata interiore avrà i suoi compensi........anche concreti........che dite devo crederci ancora????????
Grazie a Lidia e a tutto il blog
CHE LE STELLE SIANO CON VOI
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Silvia
inserito sabato 2 settembre 2006
Ciao Alberto,
fa sempre piacere conoscere un'altra persona nata il 2 marzo!

anch'io per ora mi sento in fase di cambiamento, ma la cosa che mi sta facendo impazzire è che non riesco ancora a capire come andrà a finire! cioè quale sarà la mia nuova strada, per ora succedono cose che sembrano slegate tra di loro e io non sto capendo più nulla. Spero presto di riuscire a capirci qualche cosa perché per ora mi sento un po' allo sbando.

L'unica cosa che ho ben chiara in testa è che me ne vorrei andare, abbandonare tutto e ricominciare da capo da qualsiasi altra parte, l'unico problema è trovare il coraggio di farlo, per ora non ci sto riuscendo, ma chissà...

un abbraccio e in bocca al lupo!
Silvia

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Alberto
inserito mercoledì 30 agosto 2006
Anch'io come Silvia sono nato il 2 di marzo ('69) e se non sbaglio questo è proprio il nostro momento (2a decade pescina) URANIANO.
Devo dire che ci sono dentro in pieno... nell'occhio del ciclone!
Credo che Urano si manifesti soprattutto come desiderio irrefrenabile di indipendenza, abbandonare l'inutilità del quotidiano, anticonformismo a muso duro, rifiuto delle comodità, degli agi e della routine, del "si dice" e del "si fa" della massa...
Urano è energia allo stato puro, YANG, IL CREATIVO, il cielo...
Aumenta la tua energia, abbandona l'ozio e la pigrizia pescina, ma soprattutto NON PIANGERTI ADDOSSO (è questo il modo in cui, noi pesci, ci roviniamo la vita)
Difetto del Pesci: vedere SOLO il bicchiere mezzo vuoto (dopo aver bevuto quello pieno...)
Detto da un 2 marzo...
Ciao a tutti... e che Urano sia con voi
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Guest_63
inserito martedì 29 agosto 2006
Per Oscar.

Ciao Oscar e grazie per la risposta. Quando dico single intendo dire che non mi è accaduto nulla, nel senso che non ho incontrato nessuna persona ne che mi abbia particolarmente colpito, ne tanto meno, che mi abbia fatto innamorare. Per quanto riguarda il discorso sulla parte psicologica e caratteriale sinceramente non so cosa dirti. Io mi sento la stessa persona che ero prima dei transiti e che sono ora a transiti finiti. Sinceramente penso che a 40 e passa anni una persona il carattere, la personalità, e una visione del mondo se li è già belli che costruiti e sviluppati, belli o brutti, giusti o sbagliati che siano, non credo proprio sia una questione di transiti. L'idea che mi sono fatto io è semplice, secondo me l'astrologia funziona discretamente bene quando si tratta di delineare il carattere, la personalità, le attitudini ecc attraverso l'analisi di un tema natale fatta ovviamente da un esperto. Vice versa, funziona abbastanza male se si mette a "prevedere il futuro" o a dire "cosa ti accadrà". Di esempi di clamorose previsione completamente sbagliate se ne potrebbero fare molti, ma lasciamo stare che non è il caso. Ovviamente questa è solo e soltanto la mia personalissima opinione, che come tale, non ha ne pretende di avere nessun "valore assoluto". Ti saluto, buona settimana anche a te, ciao alla prossima.
Guest_63
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Oscar x Guest 63
inserito lunedì 28 agosto 2006
ciao guest_63
strano che non ti sia proprio accaduto nulla. ma, per esempio, quando dici che sei single vuoi dire che non hai vissuto nulla di nulla nell'ultimo anno oppure hai vissuto qualcosa che però è naufragato? al di là di ciò, stavo vedendo che comunque Urano, come hai giustamente detto, ha colpito il tuo Stellium e spesso, in casi come questi, è la parte psicologica e caratteriale della persona a cambiare. In questo anno come (se) è cambiato il tuo modo di vedere il mondo (inteso come realtà esterna)?
una buona settimana :)
oscar
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di fatima
inserito lunedì 28 agosto 2006
per danilo.
grazie dell'opinione, e per la cronaca, pure io ho sempre pensato agli inizi "mamma mia mo finisco in ospedale!" ( sole in XII, insieme ad altri 3 pianeti ;-)).eh eh .
proverò allora come suggerisci a guardare piu in profondita nei simboli.

per chiara.
sai, anche io ho sempre avuto la sensazione che un troppo di aspetti pomposi sia delle volte ehm lassativo :-) nel senso, come se facesse sbracare una persona, la rammollisse, la rendesse accidiosa, atrofizzasse ciò che di positivo poteva rendere.lo penso soprattutto quando un pianeta è solo e tanto stimolato positivamente.magari anche un solo aspetto positivo si sarebbe fatto sentire di piu , invece che perdersi in un miasma di grazia di DIo.
poi come giustamente dici lo stimolo a migliorare nn viene quando una cosa gia apparentemente sta bene com'è.eh eh

naturalmente le mie conclusioni nn sono contro gli aspetti positivi, ne sto protestando per dire "ehi, datemi uno scatorcio di tema natale!";
la mia conclusione è questa:

nn sempre il tema migliore dà la persona migliore, nè viceversa; è pur vero che la casistica dimostra che l'equilibrio di forze "bianche" e "nere" garantiscono l'evoluzione del soggetto; laddove si disponga di una dominanza di forze e combinazioni di forze di una sola tipologia fra le due, tendiamo ad avere lo stesso risultato sia per il - che per il +, poichè con attributi seppur letteralmente diversi il risultato prodotto pare lo stesso ovvero la non evoluzione se non "involuzione" del soggetto.

voi che ne pensate?

(bianche l'ho usato p er dire trigoni ecct, perdonatemi il sinonimo; nere a seguire.)

ps:riguardo Urano natale in settima che simbologia leggete?
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Guest_63
inserito lunedì 28 agosto 2006
Visto che sono nuovo su questo blog, mando per prima cosa un saluto a tutti! Volevo dire la mia sui transiti di Urano. Dunque, visto che sono nato il 31 agosto del 63, ho appena finito il transito di questo pianeta opposto al mio sole, venere, plutone natali, nonché urano stesso natale. A dire il vero con tutta questa "carne al fuoco" io chissà che mi aspettavo, e invece niente di niente. Voglio dire, la mia vita, in senso generale non è cambiata di una sola virgola. Il lavoro, quello facevo prima di questi transiti, quello faccio adesso, gli amici quelli erano e quelli sono adesso, sentimentalmente parlando, single ero e single sono rimasto...ecc....ecc. Insomma non è per contraddire o per fare il "bastian contrario" ma raramente la mia vita è stata così normale per non dire piatta e monotona come in questi ultimi 2-3 anni, a me personalmente questi transiti non mi hanno cambiato niente di niente ne mi hanno portato novità di qualche tipo, sia in senso positivo che negativo, tutto, ma proprio tutto è rimasto uguale a prima. Ripeto, non voglio contraddire nessuno ne fare il bastian contrario, sto solo portando la mia esperienza personale, il mio piccolissimo nonché modestissimo contributo alla discussione. A volte, sia detto con tutto il rispetto, ho l'impressione che l'astrologia sopravaluti un pò troppo gli effetti dei transiti in generale, o forse sono semplicemente io a sbagliare "l'interpretazione".......questo non lo so. Comunque sia, un saluto a tutti. Ciao!!!
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di libra
inserito domenica 27 agosto 2006
ciao a tutti! sono tornata ieri dalle vacanze e ho trovato questo nuovo, bellissimo argomento con cui conforntarci.. vorrei chiedervi se, per voi, il transito di quinconce ha portato qualche particolare conseguenza.. in questo momento il mio Sole in Bilancia, a 14.34, sta ricevendo appunto questa configurazione da parte di Urano, che sta passando nella mia Settima Casa..in effetti il mio rapporto con gli Altri si sta evolvendo: delle false amicizie si sono interrotte, così come una storia d'amore...; ma io credo che ciò sia espressione del transito di Urano in Settima, e non del transito di Quinconce.. a voi, ripensandoci, ha portato degli effetti di rilievo? grazie
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di chiara
inserito domenica 27 agosto 2006
Ciao Fatima, non sono per niente un'esperta di astrologia, ma ho letto quello che hai scritto, per me hai reso l'idea, mi hai come svelato una sensazione che avevo. Mi sembra che se uno è, diciamo "sfasato" rispetto al suo vero sé, poi dopo vive tutto al contrario, e ciò che dovrebbe essere motivo di gioia affligge e viceversa... Poi non so, se diciamo, un po' "buddisticamente", quando si sono fatti degli errori o si è sofferto, le energie richiedono un nuovo tipo di rincanalamento e allora ci si chiude e si prendono altre strade che non sono proprio gioiose, ma necessarie. E così un bel trigono fra non so quali splendidi pianeti è troppa roba in certi momenti. A me non piace dire così perché credo nel benessere come condizone primaria dell'esistenza quando nasciamo, (il famoso bambino), ma magari quando uno si ristabilsce, fa una pausa, e poi può ripartire col piede giusto e riacciuffare quei fantastici trigoni, perché è capace di sentirli.
... spero di non aver travisato...
un saluto, chiara
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Silvia
inserito domenica 27 agosto 2006
Cara Lidia,

da brava pesci, un momento desidero una cosa, un istante dopo desidero l'esatto contrario, sono così stufa di essere così! è così faticoso...

ciò che cerco da tutta la vita è l'indipendenza economica che mi consentirebbe di avere l'agognata indipendenza da tutto e soprattutto da tutti, lavoro da oltre vent'anni e non sono riuscita a costruire nulla, anzi in questi vent'anni mi sono presa mazzate dalla vita, dai mariti (sono al secondo marito e non ho procreato con nessuno dei due), da tutto e nel frattempo cercavo di capire quale fosse la mia strada.
Amo lavorare, per me il lavoro è vita, mi sono sempre conquistata tutto con la mia tenacia e la mia forza di volontà (so che per un pesci può sembrare strano), ma ho una forza di volontà che in più occasioni ha stupito persino me stessa e in oltre vent'anni di onorata carriera ho anche avuto le mie belle soddisfazioni, soprattutto morali.

Da quando ho sposato il mio primo marito (nell'1987), ho sempre avuto problemi economici, è come se i soldi e le buone opportunità scappino da me! mi stanno alla larga e non capisco perché dopo che mi do da fare, ho molto spirito d'iniziativa, ma niente, non c'è verso di riuscire a vivere (e non a sopravvivere), di riuscire a costruire qualcosa di solido. Niente!

e sono qui a 42 anni a preoccuparmi dei miei prossimi 40 anni, è stato così faticoso arrivare fino a qui, tremo al pensiero di come sarà.

Oggi vedo tutto molto nero.

Sono nata a milano il 2 marzo 1964 alle ore 01.30, se hai tempo di dirmi qualcosa ti ringrazio, ci sono momenti che non so più che "pesci" pigliare!!
a presto
silvia
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Danilo x Fatima
inserito domenica 27 agosto 2006
mi permetto di risponderti ma premetto che nn sono un esperto di astrologia ma un appassionato come te..e poi il blog serve anche a condividere opinioni tra di noi per avere maggiori spunti.
I manuali di astrologia sono troppo riduttivi e danno spiegazioni un pò superficiali, io credo che per staccarsi da essi dovremmo porre l'attenzione più sui simboli e sui loro miti. Quindi, nn sò, invece di guardare la spiegazione di urano in pesci su un manuale sarebbe più produttivo sapere cosa rappresenta urano, la sua storia, il suo mito, idem per il segno dei pesci e intuitivamente trovare i nessi per comprendere come queste due energie possono cooperare insieme. Mi sembra che hai scritto più in basso che tu hai un sole in XIIa, bene, anche io, quindi hai potuto vedere nei manuali cosa scrivono su questa collocazione, io le prime volte mi chiedevo se da un momento all'altro mi dovesse accadere qualche sciagura! nella realtà vuol dire che il nostro sole è nel settore dei "pesci" e quindi è influenzato da tali energie, bisognerebbe vedere la natura del segno solare, gli aspetti che riceve dai pianeti,ecc... Per quanto riguarda l'altro argomento credo che hai centrato il discorso: gli aspetti dei pianeti ci danno un'opportunità siano essi negativi o positivi, essi fanno fluire delle energie siamo poi noi a usarle in maniera positiva o negativa, è chiaro i transiti "negativi" ci sembrano tali perchè vanno a toccare i nostri blocchi, le cose che noi dobbiamo cambiare di noi di cui magari neanche siamo consapevoli, sono energie più intense perchè noi gli opponiamo più resistenza, ma prendendo coscienza di noi stessi e del nostro percorso potremmo sicuramente farle scorrere in maniera più armonica e trasformarle in positive in quanto apportano i cambiamenti di cui abbiamo bisogno.
A presto Danilo
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di fatima
inserito sabato 26 agosto 2006
capisco Lidia.
Il fatto che non sia solo LUNA URANO ma sia LUNA URANO GIOVe e per di piu in SETTIMA, può aiutare/complicare le cose?
perchè astrologicamente URANO nella maggior parte dei testi viene descritto come la ROTTURA, la DRASTICITA', la RAPIDITA, l'ECCENTRICITA, l'INDIPENDENZA...e non avevo mai sentito parlare di questo suo lato molto più profondo, la VOLONTA,o forse sarebbe meglio dire la CONSEGUENZA DELLA VOLONTA,anche come collaboratore di Saturno?

come ci si stacca dai manuali per arrivare a una lettura piu semantica dei simboli astrologici?

secondo voi, è plausibile dire che in astrologia di fatto negatività o positività di un aspetto prescindono dalla classificazione in quadrature, trigoni..opposizioni, sestili...mentre dipendono dal livello di evoluzione del soggetto che vive tali aspetti?

un trigono può essere negativo, se il soggetto è poco evoluto, e viceversa..per una quadratura...

si puo dire quindi che un rapporto angolare tra due pianeti, indipendentemente dal fatto che sia negativo o positivo , ci dispone di un potenziale fornito dalle energie di questi ultimi, e che di fatto dipende dal nostro livello di evoluzione usarlo in meglio o in peggio?

:-)

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Danilo
inserito sabato 26 agosto 2006
Grazie per la risposta Lidia, sei stata molto gentile.
Un abbraccio Danilo.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di elly piccola
inserito sabato 26 agosto 2006
Buongiorno a tutti!!!:-Dm chiamo Eleonora e sono nata il 3 gennaio del 1985 (capricorno ascendente ariete) è da circa un anno che m interesso di astrologia ed è la prima volta che scrivo su questo blog e devo farvi i miei complimento è davvero interessante leggervi!!!

Purtroppo io nn posso darvi un gran contributo riguardo urano ma volevo partecipare anche io a questa discussione!!
Il mio urano radix si trova a 15 gradi del sagittario..ho passato la mia infanzia con urano e nettuno sul sole ma ho vaghi ricordi..il ricordo più eclatante è stato quando urano è transitato sulla mia venere (avevo 18 anni) m ha portato tanti piccoli colpi di fulmine ma la mia venere è quadrata a saturno in scorpione in settima e quadrata alla luna in toro in seconda quindi credo che questo transito m abbia messo di fronte ai miei problemi nel relazionarmi con gli altri anche perché nello stesso periodo stavo ricevendo l’opposizione si saturno al mio sole in decima casa..erano gli anni 2003 e 2004 in particolare. Dal 2003 la mia vita è cambiata radicalmente fino ad arrivare al 2005 con la scoperta dell’astrologia e con la scoperta di me stessa, delle mie paure, dei miei condizionamenti, della mia paura di legarmi alle persone (ho saturno alla fine della settima casa)..ora sono una persona veramente diversa…sto lavorando molto su me stessa e sui miei rapporti con le persone..

Urano ora è nella mia dodicesima casa e c rimarrà a lungo dato la mia dodicesima casa prende anche gran parte dell’ariete..l’entrata di urano in pesci e quindi nella mia dodicesima casa è stato inaugurato con un bell’incidente in macchina..in quel periodo stavo prendendo la patente e da quel momento non ho portato più la macchina e ora a distanza di 3 anni la cosa inizia a pesarmi...urano poi è transitato sul mio marte pescino in dodicesima fino a poco tempo fa ma non ho visto grandi cose perché m sono chiusa in me stessa..ho preferito restare da sola per riflettere su me e su ciò che m stava accadendo…urano in dodicesima sta portando a galla tutti i cosìddetti nemici..coloro che tramano alle tue spalle pur fingendosi tutti amici…
ma ora sto sperimentando urano quadrato ad urano e in sestile al mio sole in decima. Sono al secondo passaggio di saturno sul mio sole e sto veramente scalpitando per crearmi la mia indipendenza (sole in decima)….qui in casa non sto più bene sto male..ma appena m muovo trovo ostacoli..trovo ostacoli nel denaro nello studio.. è un casino…ma spero di riuscirci per crearmi questa benedetta indipendenza che tanto inseguo…urano m sta spingendo ad attuare molti cambiamenti ma è come se io non riuscissi a trovare la strada giusta o forse sono troppo ancorata ai miei schemi..l’ultimo passaggio di saturno sarà a febbraio e spero per quella data di aver apportato i giusti cambiamenti alla mia vita così da consolidarli con saturno in trigono al mio sole!!voi m potete dare dei consigli per affronatare al meglio questo transito?:-D

Spero di non essermi dilungata troppo:-D e vi mando un forte abbraccio!!;-D
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di ultimazarina
inserito sabato 26 agosto 2006
Innanzitutto ringrazio Stefania per gli auguri! Poi volevo aggiungere visto che di nascita ho la Luna sestile ad Urano che quello che scrive Lidia poco più sotto ha valore anche per me che ho i due pineti in aspetto armonico, figuriamoci per chi li ha in aspetto dinamico. Secondo me (e parlo per esperienza personale) gli aspetti Luna-Urano impongono continuamente uno scontro tra ciò che sei sempre stato e ciò che vuoi essere, tra ciò che ti ostini a far apparire e cuò che sei veramente, come se tu fossi sempre alla prova per verificare se sei veramente una donna "libera" e con libertà non intendo tematiche sessantottine ma interiori. Mi piace immaginare il rapporto Luna-Urano come un ponte verso la libertà interiore, con un piede ancorato alle proprie radici e uno rivolto alla conquista di sè, al fine di integrarli e di renderli complementari. Questo processo può essere più difficile per chi ha i 2 pianeti in aspetto dinamico, sicuramente, ma è sempre un po' una sfida...di tipo uraniano, quindi sfacciata, irruente, che mette in gioco energie primordiali. Credo infatti che ci sia molto del fanciullo ribelle quando Urano tocca i pianeti personali...fanciullo che ha in sè il fuoco sacro della conoscenza e che con i suoi ritmi personali e seguendo la sua strada arriverà a squarciare qualche velo che lo avvolge. Se dico assurdità prego Lidia di correggermi, è solo la mia impressione del resto, come lo vivo io. Un caro saluto a tutti! :)
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Lidia Fassio
inserito sabato 26 agosto 2006
cara Silvia,
ma tu cosa vorresti cambiare? e cosa stai facendo per accompagnare Urano... guarda che la tua volontà è importantissima..
Un saluto Lidia
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Lidia Fassio
inserito sabato 26 agosto 2006
cara Ornella,
so che è sempre difficile vedere correttamente le cose quando succedono fatti importanti e gravi nella vita che tanto recano sofferenza e tanto fanno sembrare che l'universo sia un luogo dove le cose non hanno senso.
Purtroppo oggi non ho tempo di articolare una risposta vera al tuo lungo messaggio.. perchè sono in partenza. Mi segno un appunto e, al mio rientro ti risponderò guardando il tuo tema natale.
So che ci sono momenti in cui tutto sembra difficile e contro di noi; tuttavia, proprio quelli sono i momenti in cui siamo più vicini al nostro Se' e alla verità.
Sono quelli i momenti in cui possiamo trovare senso e direzione..
Ti abbraccio forte. Lidia
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Lidia Fassio
inserito sabato 26 agosto 2006
cara Fatima,
la configurazione Luna Urano, non è in sè nè positiva nè negativa; sarà il tuo modo di viverla e di integrarla a renderla positiva o negativa.
Luna Urano richiede ad una donna di integrare un lato estreamente libero con uno, invece bisognoso di intimità, di relazione, di maternità.. ora, il problema delle opposizioni o quadrature.. sta nella "disgiunzione" dei simboli che devono imparare a collaborare mentre inizialmente si vivono come "opposti.. e quindi "O.. questo.. O quello".
Fino a che si vivono così c'è sempre un lato di sè che soffre e che chiede vendetta.. e quindi, di tanto in tanto.. il lato non vissuto mina quello troppo vissuto..
Chi ha Luna Urano ha bisogno di rendersi conto che deve vivere entrambe le cose.. altrimenti non regge all'interno. ù
Un abbraccio Lidia
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Lidia Fassio
inserito sabato 26 agosto 2006
caro Danilo,
il tuo Urano è in decima casa.. e quindi indica che è fondamentale nel tuo percorso per l'autonomia e l'autorealizzazione professionale e personale.
Essendo tu un Sole in XIIa, questo Urano appoggia tantissimo il bisogno di fare qualcosa che abbia un risvolto "sociale"; non potrai lavorare solo per te.. ma avrai bisogno anche di un impegno che ti consenta di esprimere e portare in luce i tuoi ideali..Non potrai certo fare l'impiegato... occuparti delle persone.. è il tuo compito.. sottolinato triplamente dal tuo Nettuno all'ascendente.. è da li' che trarrai forza, identità e valore.
La quadratura con la Luna indica che devi lavorare per diventare più autonomo da un punto di vista emotivo, imparando a non essere succube delle tua paure e delle tue insicurezze.. un sano distacco vero, il che vuol dire non rinunciando alla partecipazione, ma alla manipolazione emotiva.. ti porterà ad essere veramente capace di sentire.. tutto ciò che accade decidendo poi cosa fare di questo "sentire".
Un saluto Lidia
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Silvia
inserito sabato 26 agosto 2006
Mah, sinceramente mi aspettato di più da questo Urano in Pesci, visto che sono una Pesci (seconda decade, anno 1964) ascendente sagittario, per il momento l'agognato cambiamento non è arrivato o se sta arrivando lo sta facendo con molta calma.

Attendo con pazienza che qualcosa cambi!
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Danilo
inserito venerdì 25 agosto 2006
Ciao Lidia e ciao a tutti, il transito di urano per me più significativo fino ad oggi è senz'altro quello di fine agosto 2002, quando si è congiunto alla mia luna in acquario quadrando il mio urano natale in scorpione, dire che mi sentivo irrequieto è poco, gli avvenimenti si succedevano con una rapidità fuori dalla norma come se qualcuno stesse pigiando forward sul film della mia vita... nel giro di una settimana troncai una storia di 5 anni per andare con un'altra ragazza e dopo un mese terminò anche con quest'ultima, era stato solo il pretesto che il destino mi mise davanti per farmi capire che quella ragazza non era fatta per me; poco dopo sull'onda dei cambiamenti decisi anche di interrompere il lavoro che facevo: il modo in cui dovevo svolgerlo non mi era mai piaciuto ma in precedenza avevo ritenuto che non era facile trovare un lavoro che mi appagasse e che quindi avrei dovuto uniformari alla società anche se non mi andava giù. Non ero più disposto a scendere a compromessi se dovevo mettere in gioco i miei valori e quindi ho smesso di lavorare anche se non avevo trovato un altro lavoro; sempre nello stesso periodo per una serie di circostanze è avvenuto l'incontro con una persona che mi ha aperto la strada per la conoscenza dell'astrologia. Resoconto: dopo due, tre mesi per me era cambiato totalmente il modo di vedere le cose, posso effettivamente dire di essere diventato una nuova persona.... Urano ha spianato la strada a saturno che di lì a poco si oppose prima al mio sole e poi al mio ascendente... ma non vorrei dilungarmi troppo. Ora urano si trova in quadrato al mio mercurio e in opposizione alla congiunzione marte-giove (e infatti da quando sono cominciati questi aspetti ne sono accadute delle belle) si potrebbero definire transiti "negativi" ma in realtà nessun transito lo è, se si riesce a capire la propria strada essi ci portano solo quello di cui abbiamo bisogno in quel momento, sono proprio i periodi più difficili che poi ci danno le gioie maggiori. Lidia, per favore, mi potresti dare qualche notizia sul mio urano natale te ne sarei grato. Un saluto e grazie per il tuo lavoro.23/12/1979 h 08:15 Roma.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di fatima
inserito venerdì 25 agosto 2006
come melissa sono molto interessata alla configurazione luna congiunta ad urano.cosa comporta?è una congiunzione negativa o positiva, data l'ambivalenza del tipo di aspetto?
grazie mille
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di ornella detta non
inserito venerdì 25 agosto 2006
urano? urano cambia la vitaaaaaaaaaaaaa,la cambi a quasi tutta, o almeno a me questo è accaduto. o meglio cambia tutto fuori..di noi . dal 1995 quando entro' nell'acquario e fino a tutto il 2000 la mia vita è stata un continuo cambiamento, purtroppo negativi :cambi di lavoro dove ci ho rimesso in soldi e salute, separazione dopo 20 anni di matrimonio... perdita di un figlio...ecco cosa porta urano...nulla resta quel che è... saturno ora mi sta invece cambiando dentro e non so quanto in bene... lo trovo lento per i miei gusti astrologici e troppo severo, sento che mi deve dare una strigliata...anche lui.
per conoscenza sono nata a roma il 22 gennaio del 57 alle 8,30 di mattina....
il caotico urano!!!!!!!!!!!!!!!!
ornella
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Lidia Fassio
inserito venerdì 25 agosto 2006
cara Meljssa,
il punto il cui c'è Urano nel tema è il punto in cui siamo più estrosi, più apeti, più inclini al cambiamento.. più portati per l'esplorazione. chiaro.. è anche il punto dove possiamo fare tilt a livello nervoso.. ma sempre e solo se lui è in lotta troppo feroce con Saturno e con forze regressive che tendono a "castrarlo"... vi ricordate del suo mito.. della castrazione... ?
E' li' che lui soffre tanto.
Un saluto Lidia
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di meljssa
inserito venerdì 25 agosto 2006
Non vorrei fare una domanda sciocca ma...
la collocazione di Urano in un T.N. indica quindi dove può o deve avvenire un ipotetico "corto circuito"???Avendolo io in Leone in casa XI ,in compagnia dell'altro battaglione planetario,devo dedurre che l'ambito + toccato è o sarà quello delle amicizie ??.....Inoltre quanto e come incide avere,come nel mio caso, la Luna congiunta ad Urano??Ringrazio per eventuali chiarimenti.
BuonaGiornata a tutti.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Keplero
inserito venerdì 25 agosto 2006
Che dirti Lidia : grazie e ancora grazie !!!
Ciò che hai scritto è verissimo. Mi sono specchiato nel leggere le tue considerazioni...
Da tecnico come vedi il mio tema natale ??
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di chiara
inserito venerdì 25 agosto 2006
Salve Lidia, e a tutti, per me urano transita nella 3a casa, mentre è in 10a del tema natale(sest.al sole, quadr.a mercurio, opp.a marte), mi ci rivedo molto.
Ho il pallino del lavoro, ho fatto vari lavori, anche "inventati", e hanno anche funzionato. Il problema è continuare. Sono spesso passata da una cosa all'altra, senza costruire niente, e finendo disorientata, stanchissima e a fare nulla. E'un'utile risorsa, ma, per usarla, bisogna capire bene a cosa applicarsi... il famoso progetto. E credo che questo sia prima di tutto una questione di cuore e una cosa antica. Invece con quest'urano non sento un gran ché. Per questo ho capito che devo assolutamente prima ri-cercare dentro.
Ora urano è in 3a, senza aspetti, ho letto che porta a un atteggiamento più elastico con la realtà quotidiana. Quando cerco il mio cammino non è facile, anzi mi sento assediata. Forse, nei transiti di urano, se non ci si è saturnamente ben strutturati, non ci si può aprire all'aria frizzante di cui parlate. O forse, anche quando si è ancora alla ricerca, urano in 3a insegna a sentirsi parte di una società e in quella trovare il cammino, prestando più ascolto a ciò che c'è intorno... è possibile?
Scusate la lunghezza è che penso molto a tutte queste cpse e spero di non essere uscita troppo fuori dal tema.
Un saluto,
chiara

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Costanza
inserito venerdì 25 agosto 2006
Ciao a tutti, provo ad inserirmi sul Blog anche se non sono ancora in grado di sostenere una conversazione sul tema, un po' perchè anch'io come Tiziana sono Aquario Asc Capricorno e mi riconosco abbastanza nella sua descrizione, un po' perchè nel mio TN Urano è importante, direi, in Cancro, in Casa 7a,
trigono a Venere e Marte nei Pesci e sestile a Giove in Toro.
Posso dirvi che finora, nella mia vita, la cosa che proprio non mi è riuscito di risolvere è la parte sentimentale.
Ho avuto due lunghe storie, importanti, ma mi mancava sempre qualcosa ed entrambi i miei partners mi condizionavano troppo. Il primo con le sue ambizioni non condivise, il secondo con una lunga depressione che lo ha portato ad isolare sè e me dal resto del mondo per tanti ...anni. Alla fine non ce l'ho fatta più e mi sono lasciata andare nuovamente alla vita, anche se ancora in sordina: era il 2000 ed Urano transitava in Aquario.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Lidia Fassio
inserito venerdì 25 agosto 2006
caro Keplero,
i tuo è un Urano mlto importante perchè - tra gli altri aspetti - è legato a Saturno che è il signore del tuo segno..
Questa dialettica è sempre interessante in quanto.. tu che hai un Sole in nona casa che ti richiede movimento, conoscenza, desiderio di avventura, soprattutto mentale.. sei molto stimolato da questo Urano che, toccando Saturno, ti impedisce di stare dentro a schemi sicuri.. come vorrebbe l'ascendente Toro e come vorrebbe Saturno che, essendo in dodicesima teme tutto ciò che non è razionale.. e, di tanto in tanto.. fornisce sollecitazioni ad avventurarti anche nell'ignoto, in quello che fa tanta paura al Capricorno.. e lo fa rendendoti inquieto.. e, se non bastasse, userebbe anche stimoli più efficaci, quali mandarti all'aria situazioni statiche in modo da obbligarti a rimetterti in gioco.
Comunque la tua vita è un lavorio tra sicurezze.. e restare in linea con i valori esterni e collettivi.. e abbandonare tutto per cercare i tuoi valori e la tua filosofia di vita affrontando le difficoltà che nascono dal "non riconoscimento" esterno.
Un saluto Lidia
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di tiziana
inserito giovedì 24 agosto 2006
Ciao a tutti, vorrei portare anch'io il mio piccolo contributo su questo interessante argomento, soprattutto dopo aver letto l'ultimo intervento di Lidia sull'eterna lotta tra Urano e Saturno: dunque, io sono Acquario asc.Capricorno quindi so bene di cosa si parli! Posso assicurare che questa dicotomia,x quanto mi riguarda, è alla base del mio carattere - tra l'altro il mio Urano in Vergine in 8° si oppone letteralmente a Saturno Pesci in IIà! Da sempre mi sento in mezzo al guado, tra un atavico bisogno di sicurezza, di struttura, e un infinito desiderio di possibilità..
ora, per venire al mio caso concreto, Urano qualche anno fa prima transitando sul mio Sole e dopo sulla Venere ha davvero compiuto una rivoluzione totale della mia vita, facendomi rompere in maniera burrascosa un "pseudo" matrimonio basato sulle mie insicurezze e infantilismi e "buttandomi" letteralmente nelle braccia di un uomo all'opposto del mio ex marito, l'emblema della libertà...
purtroppo questa grande storia d'amore si è conclusa lasciandomi una sensazione di amarezza e di rimpianto proprio per quello che scrive così bene Lidia, x l'incapacità uraniana di vedersi confinato, costretto, in un modo o nell'altro a scegliere..io forse volevo gustare appieno il gusto ritrovato della vita, di me stessa, non ero pronta x progettare un cammino di impegno e condivisione..ora sono sola, ma anche se con molta fatica e - saturno,sempre lui! in opposizione in leone,in settima! - sento che sto gettando le fondamenta x qualcosa di veramente mio, di importante, sul quale poi davvero poter costruire un rapporto maturo..
Urano mi ha senz'altro cambiata, e in meglio, perchè mi ha ricondotto sul mio percorso più vero, più profondo..credo che in estrema sintesi,mi abbia aiutato a diventare adulta, capace di assumermi le mie responsabilità verso me stessa e la vita, e scusate se è poco!
Grazie per questo spazio, un saluto a tutti.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Keplero
inserito giovedì 24 agosto 2006
Cara Lidia, non posso parlarti di ciò che non conosco : Urano !!
ma il suo fare libero, indipendente , devastante e sconvolgente mi affascina....
Sempre che tu ne abbia voglia !! questa è la mia data di nascita 05/01/1967 ore 13:00 CA
Se sbaglio nel mio propormi Scusami !! un neofita è sempre spaesato........
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di meljssa per Lidia
inserito giovedì 24 agosto 2006
grazie per la spiegazione.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Marina
inserito giovedì 24 agosto 2006
Grazie Lidia! Sei stata chiarissima e mi hai "illuminato" sulla complementarietà Urano-Saturno.
Ora ho una visione più chiara del tutto.
Certo tra i due è una bella lotta!
Uno spezza e l'altro costruisce su nuove basi quindi?

Però, ho un ulteriore domanda:
quanto abbiamo detto vale se percepiamo prima il passaggio di Urano e poi quello di Saturno (su un pianeta personale x) ma... se avviene il contrario?
Cioè se percepiamo prima un transito di Saturno e poi quello di Urano? (intendo sullo stesso pianeta rx) Che succede? Saturno costruisce qlcs che poi verrà comunque spezzato?
Grazie infinite Lidia.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Lidia Fassio
inserito giovedì 24 agosto 2006
caa Marina,
ma quella che finito il transito le cose tornino come prima è veramente un luogo comune dell'astrologia.. non avrebbe alcun scopo provare un cambiamento e poi non portarlo avanti..
Urano non è che cambia.. rompe qualcosa.. (sempre che noi non abbiamo accettato di portare i cambiamenti richiesti).. e quindi non è più percorribile la strada precedente.
Tutti i transiti vogliono che noi arriviamo al Sè.. lo fanno in modo diverso, ma offrono tutti una collaborazione a questo progetto.
Urano illumina, ma Urano ci permette di liberarci alle catene e quindi, i suoi processi sono irreversibili.
Io non direi che lui costruisce.. infatti, nei segni dove c'è Urano c'è sempre anche Saturno a dimostrazione che i due complementare agiscono sempre insieme.. e, Urano ha bisogno di Saturno per poi consolidare e mettere in forma i suoi "progetti"..
Ecco, io dierei che Urano è la capacità di (illuminare) durante i suoi transiti il grande schermo.. per cui noi, per attimi, possiamo vedere tutto.. e non solo la parte (mercurio).
Però, la strutturazione poi dei cambiamenti avvenuti nel momento in cui si sono colte le nuove opportunità, quelle sono Saturniane.. ed è li' che Urano soffre.. perchè la realtà.. è sempre limitata e ridotta rispetto al progetto ideale che lui aveva "intravisto". Ed è li' che lui migra.. e comincia nuovamente a mettere fuori la sua parabola in attesa di poter cogliere qualcosa di nuovo..

Il compito di Urano è di far si che niente si cronicizzi.. al limite lo spezza.. e rompe la struttura.
Però lui è un personaggio che fa da ponte tra NETTUNO e SATURNO.. e proprio questo è in Acquario dove si associa ai due.. e deve quindi cercare di lasciar filtrare nella realtà. nella materia e dentro l'IO qualcosa di tutto ciò che appartiene allo Spirito, al mondo transpersonale e al SE'..
il dramma è che solo poche briciole (dal suo punto di vista) possono passare.. attraverso il filtro della mente razionale.. e.. infatti, un altro passaggio potente per integrare e gestire bene Urano è quello di mediare.. abituarci ad imparare a tollerare l'imperfezione e la gradualità nel cambiamento, ovvero noi dobbiamo cercare di cambiare anche poco ma cambiare.. perchè nulla è la morte..
Ma la lotta atavica tra Urano e Saturno si ripete sempre per l'eternità... la materia non può accogliere tutto ciò che lo spirito ha da offrire.. e così lo spirito deve pazientare e pensare che un passo alla volta comunque si cresce..
Se si vuole tutto e subito.. (tipico dell'Urano giovanile),non si costruisce nulla.. perchè si cambia prima che la struttura si sia consolidata e non ci sarà traccia..
Se non si cambia tutto stagnerà ed affosserà e ci sarà bisogno di grandi traumi per cambiare.
Un saluto Lidia
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Lidia Fassio
inserito giovedì 24 agosto 2006
cara Meljssa,
io non vedo molto Urano legato alla pratica e alla realizzazione . E' una vecchia disquisizione che ho con i Morpurghiani.. a mio avviso Urano è il flash, l'insioght, sempre originale.. in quanto lui arriva per primo a "sintonizzarsi" su ciò che di nuovo gira nell'aria o meglio... "nell'inconscio collettivo" e poi cerca di portare questo nella realtà.. Qui ci sono i suoi grandi limiti.. lui non ama la realtà.. anzi la odia perchè imprigiona e blocca le eterne possibilità che invece, la sua visione ideale mantiene.
Lui non cambia gli schemi di pensiero... a mio avviso.. li spezza e obbliga a "creare altre connessioni".. hai presente quello che succede in un ICTUS (che tra l'altro è sempre legato a transiti di Urano)? In un ictus un vecchio circuito cerebrale si spezza.. e il paziente deve crearne un alro,, nuovo e alternativo a quello precedente.. perciò diverso.. che apre comunque a nuove possibilità...
Urano sembra dire questo: non puoi essere uguale a ieri.. è impossibile perchè oggi nell'Universo c'è qualcosa di diverso da ieri..
Se non accetti questa legge sono dolori.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Marina
inserito mercoledì 23 agosto 2006
Per inciso...mi sembra di aver colto nei passaggi di Urano un aspetto un po' trascurato da tutti gli amici del blog, e cioè che anche Urano a suo modo, costruisce!!

Mi spiego...o almeno tento!

Si dice che con i passaggi di Urano, in relazione ai pianeti personali che sfiora, si hanno chiusure di relazioni (venere), intensità e forza nelle azioni (marte), nuove idee e aperture di schemi mentali (mercurio)...e così via.
Però non mi trovo in accordo con questo "luogo comune"! Urano ci "illumina" e ci porta sulla strada della realizzazione del sè ... quindi non è vero che gli effetti di un transito di Urano durano per il periodo del transito in corso e basta; a suo modo, anche Urano "costruisce" come Saturno perchè dopo il transito ci sono nuove basi che ci sostengono e ci indirizzano verso il nostro sè più autentico.
Magari durante un'opposizione Urano/Venere perdiamo sì la persona amata ma ci rimane un nuovo modo di vivere le relazioni che dovevamo attendere proprio tramite la perdita di quella persona. O per es., dopo un transito di Urano/marte scopriamo di essere portati per lo sport, sport che dopo il transito però continuiamo a fare...e che non finisce con la fine del transito!
Cioè, possiamo perdere cose e/o persone ma guadagniamo in autenticità.
No?
Non so se sono riuscita a spiegarmi...forse Lidia può darmi una mano...

Ciao a tutti.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di elisabetta
inserito mercoledì 23 agosto 2006
Ciao a tutti.A me urano,direi, ha portato questi cambiamenti,quando era opposto al sole, ho cominciato a sentire le briglie di un matrimonio deciso in fretta e la voglia di evadere,di conoscere persone,di divertirmi,di cambiare.Questo matrimonio si e' poi interrotto. Al trigono della mia venere e della mia luna urano mi ha dato il mio primo figlio e, sempre in tema di figli,in opposizione al mio mercurio mi ha dato un altro figlio,nn dallo stesso padre, e al tempo stesso c'era la paura,causata dalla separazione,che il mio primo figlio andasse a vivere col padre.Ora urano e' in trigono al mio sole e congiunto al mio ascendente,ho conosciuto un uomo nuovo,dolce sensibile,una bella persona,ma,c'e' un ma,e' impegnato.........mentre io ora mi sto liberando da un uomo che per piu' di 10 anni mi ha oppresso......Grazie a tutti
complimenti per il forum.
Elisabetta
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di meljssa
inserito mercoledì 23 agosto 2006
prendendo spunto da quanto scritto da Marina (Non solo pensiero immagnifico ma anche pratico )vorrei porre una domanda a Lidia.Domanda difficile che spero di esprimere in modo comprensibile.Abbiamo visto,anche dai vari interventi, che Urano rivoluziona i nostri concetti di libertà e di indipendenza.
Quindi modifica radicalmente il "pensiero" e gli ideali personali.
Per tutti c'è una trasformazione di pensiero,solo per alcuni però questa si manifesta in azioni ben visibili anche dall'esterno (cambio casa,lavoro,partner ecc-ecc)
Quindi chiedo :
la VERA funzionalità di Urano deve essere anche "azione" visibile??Oppure basta o ci si deve accontentare di una rivoluzione di pensiero ??Grazie.Mi scuso per la particolarità della domanda.Buona giornata
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Lidia Fassio
inserito mercoledì 23 agosto 2006
cari amici,
grazie per i vostri graditi contributi..
Parlando del nostro Urano.. una cosa che viene immediatamente in mente è il bisogno di andare a cozzare contro le difese saturniane che sono sempre costruite sulla base di un'accettazione infantile..
Urano in questo sembra sfacciato.. nel senso che ci aiuta a fregarcene del fatto di non piacere agli altri.. e di accettare che comunque siamo fatti in un certo modo e che, un conto è venie a patti, negoziare e mediare, un altro è cambiare la nostra natura per poter piacere ed essere accettati.
In questo Urano ci ricorda che dobbiamo essere autentici e per poterlo essere dobbiamo essere "liberi" ed "indipendenti"; senza questi due ingredienti siamo condizionati da ciò che gli altri pensano di noi e da ciò che sembra farci sentire sicuri.
Un saluto
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di blue
inserito martedì 22 agosto 2006
Già che ci sono, lascio anch'io la mia modestissima esperienza, sono ancora più giovane di chi mi precede sopra e posso soltanto ricordare un Urano quadrato al mio Sole (Urano di transito in Acquario quadrato al mio Sole in Scorpione) e qualche resoconto di questo Urano in Pesci che mi sta trigonando quasi in contemporanea Sole e Luna (quest'ultima in Cancro). Per quanto riguarda il quadrato, penso di averlo avvertito nella "pressione" attorno a me degli amici che avevo e che non ne potevano più di vedermi a casa a studiare ... ho scelto il liceo classico e nel periodo di quadratura di Urano ho avuto anche una pesante opposizione di Saturno dal Toro ... Ho vissuto momenti difficili perchè non mi riusciva di prendere più di 5 in latino e greco, ... può sembrare una cavolata ma allora per me era motivo di angoscia. Urano mi chiedeva di uscire probabilmente ed io stavo tappato in casa a non risolvere un bel nulla.

Diversa è la situazione per questo Urano in transito trigono al mio Sole e alla mia Luna. Sento la stessa pressione ma sono io più predisposto a lasciarmi andare (ho rivaluato le mie scelte di studio, Saturno quadrato dal Leone). In pieno trigono di Urano alla Luna ho incontrato una ragazza con cui non è andata a finire bene (a dir la verità è stata una tragedia) ma che ha un po' "risollevato" la figura femminile ai miei occhi. Negli ultimi anni era decisamente scesa, infatti. Non dimentico neanche che questa ragazza, con la sua durezza, mi ha posto molti punti di riflessione sulla mia vita. Questo mi ha messo in crisi ma col senno di poi, guardandoci ora, penso di doverle molto.

Grazie dello spazio, spero di essere stato utile in qualche modo ... ciao
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Marina
inserito martedì 22 agosto 2006
Con i passaggi di Urano ho forse avuto le svolte più eclatanti, appariscenti, ed importanti, che mi hanno portata verso una totale autonomia in modo pratico e fulmineo.
Nel 1997/1998 Urano si congiungeva alla mia venere in acquario che nel tema rx è congiunta al mio IC e posizionata in casa quarta.
In quel momento la svolta è stata quella di lasciare il mio nido, la mia famiglia, per andare incontro all'avventura (io la ricordo così) di andare a vivere da sola e quindi di iniziare a "reggermi sulle mie gambe".
Non a caso è, la mia, una venere posizionata sull'asse dell'autonomia (IVa-Xa) e in quel momento della mia vita si è resa autonoma dall'imprinting familiare.
La sensazione che più mi ricordo è stata quella di "essere illuminata" su un qualcosa che in quel momento dovevo assolutamente mettere in pratica...quindi non solo un pensiero immaginifico ma "pratico".

Venere rappresenta i valori, ma anche le relazioni.
Per quanto riguarda il lato sentimentale mi ricordo la sensazione prima di libertà e di poter sperimentare situazioni che fino ad allora non avevo mai provato.
In quel periodo ricordo un "grande colpo di fulmine" che ancora oggi "saltella" nella mia vita sentimentale...Urano era perfettamente congiunto a venere.
E guardando indietro, capisco che la mia concezione di relazione è cambiata; è una concezione più in linea con cio' che la mia natura richiede. Quindi dal 1997 in poi ho abbandonato preconcetti, formalismi e l'idea che per es. il matrimonio è "cosa da fare"....perchè così si usa. Mi rendo conto che invece oggi conferisco maggior spazio all'essenza e alla profondità in un rapporto che può "valere" anche se non legalizzato da una firma!!
Anche con il sestile (che io trovo molto potente come aspetto) di Urano in transito su Marte ricordo grande energia fisica (ho intrapreso molti sport) e grande eccitazione generale...è un qualcosa che non so spiegare ma che respiri...che avverti nell'aria e dentro di te.
Anche la sfera sessuale ha avuto un certo peso.

Tramite Urano ho quindi trovato me stessa...ora aspetterò la congiunzione al mio sole pescino ed in contemporanea l'opposizione ad Urano rx!

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Fatima
inserito martedì 22 agosto 2006
Urano, il pianeta strano...
A me Urano comporta schizofrenia e nevrosi solo a sentirne parlare.Leggo Urano?ecco che mi risale lo stress e mi viene il mal di testa..groan..

Di nascita ce l'ho strettamente congiunto alla luna e a giove ( lo avrò scritto ormai 100volte) in Sagittario e in Settima, e poi trigona il Sole in dodicesima...

che dire, la congiunzione alla luna la sento parechio, ho reazioni rapide e elettriche che per prime esauriscono me, e cosi' come ho la tendenza a stressarmi per un nonnulla, altrettanto facilmente recupero...ma la tendenza è all'esaurimento...

il primo transito che sto vivendo di urano è proprio quello in quadratura a se stesso, e di rimando quadra anche luna e giove..ora nn so a che punto stia...

sta transitando in undicesima casa e come dicevo quadra la settima, conclusione: in questi 4 anni che faccio l'università ho prima viaggiato e poi cambiato casa ogni anno, e cambiato amici e conoscenze in maniera quasi fulminea;zac, un nuovo amico, zac zac, uno vecchio che nn è piu amico, ari zac, nuova conoscenza...insomma...

per non parlare dell'alta tensione con cui vivo proprio da quando è iniziato il transito..ribellione, nervi, stress, indecisione, apatia, litigi vari con il ragazzo( la settima) idee fulminanti...

insomma..da parte mia...ma quando finisceeee sto transito di uranoo??

personalmente nn vedo l'ora che urano entri in ariete, che anche se non so cosa portera a livello di astrologia mondiale, so che per me significherà un periodo bellissimo dato che si congiungerà a sole mercurio e trigonerà contemporaneamente se stesso luna e giove! hai visto mai che scopriro l'acqua calda!;-)

un bacio a tutto il blog.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Rita
inserito martedì 22 agosto 2006
Buongiorno a tutti,
scusate se intervengo ancora, ma rileggendomi, mi accorgo che l'omissione dei dati del mio tema, fatta per alleggerire l'intervento, lo rende un pò inutile.
Sono nata in provincia di Bari il 25/06/69 alle 09:45. Urano in seconda, congiunto a plutone ed a giove, entrambi in seconda, sestile a nettuno in scorpione in quarta ed a marte in sagittario in quinta, quadrato al sole in cancro in undicesima. Che fatica gestire questo urano che avverto a volte come un'energia incontenibile, quasi la piena di un fiume che rompe gli argini!
Mi spinge a "cambiar testa" scontrandosi col mio bisogno cancerino di certezze!
Scusate ancora per questa nuova invasione.
UN saluto
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Lidia Fassio
inserito martedì 22 agosto 2006
cara Rita,
non è una questione di Urano.. lui non fa altro che portare opportunità cercando di aprire delle nuove connessioni a livello cerebrale in modo da percorrere altri schemi mentali diversi da quelli soliti.. il problema, quando non si riescono a cogliere le opportunità uraniane dipende dalla diversità degli intenti delle nostre sub personalità che, ovviamente, vogliono cose diverse..
Il grande problema della vita sta nel fare armonizzare tutte le parti e non viverle in maniera lacerata o sentirsi sempre nella condizione di vivere o questo o quello.
Questo è il difficile.. e Urano aiuta anche in questo .. a scegliere.. e a lasciar andare quello che si è scelto di non perseguire.
Un saluto Lidia
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Rita
inserito lunedì 21 agosto 2006
P.S.:
Bentornati a tutti, è un piacere ritrovarvi!
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Rita
inserito lunedì 21 agosto 2006
Buonasera Lidia, buonasera a voi tutti.
La mia impressione è che per portare i suoi frutti migliori Urano debba essere ben sostenuto da buone posizioni di Mercurio e/o proprio di quel Saturno la cui natura è così diversa.
Nella mia personale esperienza, pur avendo avuto consapevolezza di mie risorse interne diverse da quelle sino ad allora espresse, temo di non averne saputo ben organizzare ed incanalare le forti energie,(non so se in qualche modo c'entra la quadratura di mercurio ad urano nei transiti di quel periodo); cosicchè il transito di Urano nella mia v casa, rendendo non più procrastinabile l'esigenza avvertita da tempo di far conoscere e far accettare al mondo esterno aspetti di me diversi( anzi in totale contraddizione) da quelli comunemente conosciuti ed apprezzati, si rivelò fonte di stravolgimenti dolorosi, come se tutta l'energia impiegata per ottenere quella trasformazione mi si fosse rivoltata contro come un boomerang.
Per quanto sia stato difficile, so di aver accettato di correre il rischio e, come ho già detto altre volte, sebbene la mia vita abbia assunto un corso del tutto diverso (ed ancora non so quanto in linea con il mio progetto solare), io mi sento molto più in pace con me stessa. E molto più felice! Forse mi sbaglio, ma l'essere stata capace di andare oltre il bisogno di assicurarmi "l'accettazione" di quell'esterno, che la mia natura cancerina mi porta sempre a temere, per dar voce al mio pensiero ad alla mia originalità, mi sembra che mi attiri energie più positive che sostengono lo sviluppo del mio vero Io e migliorano la mia comunicativa.
Rita
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Stefania
inserito lunedì 21 agosto 2006
Innanzitutto tanti auguri di buon compleanno a Ultimazarina!
Ed ecco il primo aspetto di Urano,per me molto importante:avevo appena 4 anni,mio padre -militare- venne trasferito e così,con tutta la famiglia,mi trovai catapultata dal sole della Sicilia al freddo di Torino. Urano quadrava Venere e Saturno transitava "giustamente" in 9 casa,in Sagittario. Il cambiamento fu sicuramente choccante,ma i miei ricordi e le mie sensazioni di allora,mi fanno pensare che mi adattai piuttosto bene alla situazione. In quel momento Sole,Nettuno,Giove e Mercurio transitavano nella mia 7 casa,congiungendosi man mano a Luna,Nettuno e Saturno,il che mi fa pensare-correggimi,Lidia,se sbaglio, che il mio fu il mio primo ingresso in società,l'incontro con gli altri. Fino ad allora il mio mondo era quello dei parenti:ora invece potevo giocare con altri bambini e avevo più libertà di movimento...per un ariete è tutto!
Un saluto a tutti i bloggers.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Oscar
inserito lunedì 21 agosto 2006
eccomi a dire la mia sui transiti di Urano. Ricordo molto bene l'ingresso di Urano nella mia quarta casa: improvviso e imprevisto cambio di dimora per tutta la famiglia. Ricordo l'opposizione al sole, che coincise con l'inizio di una maggiore libertà d'azione, di decisione e l'inizio del liceo scientifico, quanto tutti mi volevano ragioniere. Il passaggio sulla mia luna mi è più complesso, quando avvenne (1993/1994), c'erano anche Nettuno e Saturno nei paraggi... e sono stati anni intensi, molto intensi da un punto di vista emotivo, con la sempre più chiara percezione di mè, di chi ero e di cosa volevo. In ogni caso, rivoluzione, rinnovamento, fare cose diverse dal solito, queste sono le parole che associerei ai passaggi di Urano sui miei punti sensibili.
Saluti
Oscar
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Lidia Fassio
inserito lunedì 21 agosto 2006
cara Melissa,
guarda che Saturno e Urano alla fine vogliono la stessa cosa... non per niente sono insieme in due segni.. vogliono autonomia e libertà personale.. con assunzione di responsabilità.. quindi, niente da temere dai transiti.. perchè ci portano esattamente ciò di cui abbiamo bisogno.. chiedendoci via via di affrancarci dalle situazioni comode ma non libere.
Un saluto Lidia
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Lidia Fassio
inserito lunedì 21 agosto 2006
cara Ultimazarina,
è verò.. hai descritto benissimo Urano con la parola "aria frizzante"; in effetti, Urano porta aria nuova.. sul piano collettivo rappresenta lo spirito dei tempi.. cioè quel particolare spirito o aria che caratterizza le generazioni e che ognuna si porta dentro e che "sente sua".
Con Urano tutto è frizzante; l'importante è utilizzare la sua energia.. e la sua elettricità per cambiamenti e non per stagnazioni,. altrimenti li' si che sono dolori.
Un saluto Lidia
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Viol@
inserito lunedì 21 agosto 2006
Ho il sole a 14 e 29 dei Pesc i e quindi Urano mi sta "camminando" proprio sopra la testa. Posso dire che non ho ancora visto grandi eventi o cambiamenti esterni nella mia vita, ma è vero che mi sento cambiare dentro. Anzitutto sono diventata assolutamente impaziente, dopo essere stata da sempre una persona molto paziente. Non riesco più ad attendere, ed è più forte di me. Credo che questo dipenda anche dal fatto che Urano sta quadrando il mio Marte in Gemelli. Mi sto scoprendo diversa e il mio temperamento un po' prudente e a volte timoroso sta lasciando spazio ad un altro molto più impavido. E' uno stato d'animo che sto cercando di gestire al meglio ma quello che vorrei adesso e il tutto e subito. In effetti mal sopporto qualunque cosa limiti la mia libertà . Non sono stati d'animo facili da vivere, perchè ad essi si accompagna la coscienza di poter semplicemente distruggere qualcosa senza costruire nulla. Spero proprio di riuscire a comprendere "il mio progetto" e di limitare i danni.
Un caro saluto a LIdia.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di Meljssa
inserito lunedì 21 agosto 2006
Mi riconosco completamente nella prefazione sui transiti di Urano,avendoli sperimentati recentemente.
Negli ultimi due anni ho "subito" il suo transito che è andato a rivoluzionare e trasformare molti miei pianeti personali,quindi molto di me.
Urano in transito nella mia V casa ha :
opposto Plutone e Marte ,in casa XI
trigonato Mercurio (IV) e Nettuno (II)
quadrato Venere in IV
tutta questa rivoluzione tra il 2004 e l'inizio del 2006,in simultanea tra l'altro con la congiunzione di
Saturno al mio Sole.
A parte il piccolo dettaglio "lavorativo" (mi sono licenziata dall'ufficio e mi sono trovata un lavoro part-time,meno impegnativo e stressante)le vere rivoluzioni sono state sicuramente a livello caratteriale quindi intime e interiori.
Sintetizzando al massimo il concetto,penso di aver "buttato fuori"quindi riconosciuto il lato maschile (se mai esiste)del mio carattere.Ho perso molto del mio essere- cancerina,lasciando per strada dolcezza e tenerezza in esubero diventanto molto più dura,decisionista e impositiva.Mi sono presa e guadagnata spazi e libertà ,impensabili sino a pochi anni fà,ho imparato a dire ,coerentemente,di NO.
Vorrei però chiedere una delucidazione,se possibile.
Sento fortemente che il "lavoro" sulla mia identità non è affatto terminato,ho "ottenuto"molto ma non abbastanza.Tra pochissimo avrò il transito di congiunzione di Saturno allo stellium in casa XI (Luna,Urano,Plutone,Marte) e Urano tornerà a fare alcuni aspetti già sperimentati (eccetto l'opposizione a Plutone)....questa combinazione rivoluzionerà per poi stabilizzare il tutto-questo presumo e spero.
Ma esattamente cosa mi devo aspettare da questo ennesimo transito?
Ulteriori ........voli sulle ali della Libertà??
Grazie.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
a cura di ultimazarina
inserito lunedì 21 agosto 2006
Faccio parte di quelli che languono nell'afa cittadina...mi fa piacere quindi distrarmi raccontando la mia esperienza con Urano! Per ora (compirò 26 anni tra 2 giorni) la mia esperienza si limita (si fa per dire!) a un solo grande passaggio sul Sole: l'opposizione (che riguardò anche Mercurio qualche mese prima) avvenuta tra 2002 e 2004 circa (il quadrato dell'81 e il trigono dell'88 non me li ricordo ovviamente...).
Inutile dire che ero terrorizzata all'idea...credevo(e quanto sbagliavo!) che Urano opposto al Sole fosse solo un portatore di sventura. Ma quale sventura? ANZI! Sul momento non capivo, non mi rendevo conto ma ero come "elettrizzata", sentivo che quello che avevo fatto fino ad allora era inadatto a me, che avevo bisogno di altro, che dovevo cominciare a vivere. Pochi giorni dopo il transito esatto lasciai il ragazzo con cui stavo da 3 anni e mezzo. Io che non riesco mai a fare scelte mi decisi in un lampo. Lo guardai e vidi in lui qualcuno che già da tempo non aveva più niente a che fare con me ma che non riuscivo a lasciare per abitudine. Sentivo che la mia vita era altrove, che io ero un'altra e dovevo partire alla mia ricerca. Non fu tutto rose e fiori perchè mi scontrai con la realtà la quale mi imponeva lentezza e ricostruzione dopo il cambiamento mentre io pretendevo faville subito. Ecco questo forse l'unico aspetto "negativo": le cose non cambiarono subito fuori come cambiarono dentro e mi dovetti scontrare con alcuni ostacoli pratici. Ma posi le basi per una nuova me stessa, molto più vera. Sul momento ero spesso nervosa e insofferente, smaniosa. Ma mai depressa (invece per indole tendo più a lasciarmi abbattere e a rimuginare ma con Urano sembrava impossibile, c'era troppo da "fare"). Adesso ricordo quei mesi con molta gioia perchè alla luce di ciò che è avvenuto dopo mi rendo conto che non potevo fare altrimenti, che quella "liberazione" da una forma stantia era necessaria. Per quanto riguarda i passaggi di Urano su altri pianeti...l'opposizione di Urano a Venere nel 1992 non la ricordo purtroppo...della congiunzione di Urano alla Luna nel 1994 invece mi ricordo una cosa sola in particolare ma che col senno di poi considero decisamente importante: comprai ad un mercatino di paese un piccolo dizionario di astrologia. Non sapevo cosa fosse ma ne fui attratta e me ne innamorai. Da allora si è aperta una porta in più verso la conoscenza di me stessa. Quindi grazie ancora Urano! Attualmente è in atto il suo trigono alla mia Venere in Cancro a 14.34. E' appena iniziato quindi non posso ancora parlarne. L'aria però è più frizzantina, lo riconosco, ho più voglia di agire, di muovermi, di creare, anche nell'ambito della mia relazione sentimentale che è comunque stabile ma sta diventando più progettuale e intensa, più vivace...vedremo cosa porterà! Un caro saluto a Lidia e a tutti i bloggers! :) Ps mi rendo conto di aver scritto quasi un romanzo...ma il solo pensiero di Urano mi elettrizza e mi da la carica!
23.8.80 ore 10.10 fi
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 

 

 

                           Il Blog di Astrologia in Linea a cura di Lidia Fassio - Pensieri d'autore