Astrology Online 


Rivoluzioni lunari: cosa sono e a cosa servono




A questo punto, per tutti coloro che sono arrivati fin qui “dall’inizio” (intendiamo dire per tutte quelle persone che hanno avuto la costanza di leggere tutta questa sezione, argomento per argomento, nell’ordine con cui vengono proposti) sarà quasi una passeggiata approcciarsi al discorso delle Rivoluzioni Lunari.
In questa parte della sezione dedicata all’Astrologia Attiva scoprirete infatti cosa sono, a cosa servono, come e perché si “usano”.

Il loro meccanismo è identico a quello delle RS: una Rivoluzione Lunare (RL) ha luogo una volta al mese quando la Luna torna (Return) ad occupare esattamente la posizione che aveva nel Tema Natale al momento della nostra nascita.
Con quale cadenza annuale avviene il Return della Luna? Circa dodici volte in un anno, poiché come sappiamo tutti, la Luna impiega circa un mese per fare il giro completo dello zodiaco; questo “circa” cosa implica? Che quasi sempre, nell’arco di un anno, ciascuno di noi si troverà in realtà ad avere tredici e a volte anche quattordici rivoluzioni lunari invece che dodici.

Poco più sopra accennavamo al fatto che il meccanismo delle RL è uguale a quello delle RS ed anche la loro modalità di lettura segue sostanzialmente la modalità di lettura di una RS, detto questo, la potenza di una RL è di molto, molto inferiore a quella della RS nella cui “traccia” la RL va comunque collocata ed interpretata. Quindi anche nelle Rivoluzoni Lunari in primo luogo guarderemo sempre dove va a cadere l’Ascendente di RL (o RLM) e successivamente, in ordine d’importanza decisamente secondaria, andremo a verificare la posizione dei pianeti soprattutto in presenza stellium (accumulo di pianeti) nelle varie Case di RL o RLM.

E’ opportuno anche specificare che se in un dato anno avevamo già in partenza una brutta RS, anche due, tre o quattro RL “mirate” di seguito non cambieranno il quadro già descritto dalla RS; vale anche il ragionamento inverso ossia se invece ci siamo assicurati una buona Rivoluzione Solare Mirata (mettendoci in viaggio oppure se ce l’avevamo di base) anche le peggiori RL non potranno nulla contro quello “scudo” speciale.
A questa stregua tutto sommato appare abbastanza superfluo “mirare” una RL, chiaramente la cosa è fattibile (e il meccanismo è identico a quello descritto per mirare le RS, quindi per chi non lo avesse ancora fatto, rimandiamo alle parti di questa sezione in cui ciò è spiegato nel dettaglio) e alcune persone con mezzi e tempo a disposizione lo fanno anche, ma dicevamo che la cosa è abbastanza superflua per le ragioni già esposte, perché, ricordiamolo ancora una volta: se la RSB era brutta e non siete partiti, sarà comunque inutile “correre” ai ripari mirando una o più RL che sono comunque sempre “governate”, “inscritte” nella RS annuale perché in essa sono contenute.
Tutt’al più – è sempre Ciro Discepolo ad indicarci questa strada – è consigliabile mirare una RL quando si voglia “potenziare”, “aiutare” ancora di più con una “spintarella” una buona RSM e grazie agli approfonditi studi di questo straordinario astrologo, fondatore della scuola di Astrologia Attiva, riassumiamo di seguito alcuni concetti da lui espressi anche in materia di Rivoluzioni Lunari e Rivoluzioni Lunari Mirate (RL e RLM).

- Come abbiamo già avuto modo di affermare, l’autorevole studioso ci ricorda sempre che la potenza di una RL è sempre nettamente inferiore a quella di una RS (o RSM) entro la quale agisce.

- Dev’essere altrettanto chiaro che nemmeno più RL consecutive possano mai minimamente sovvertire ciò che è scritto in una RSB (o RSM).

- Ciro Discepolo ci parla anche del concetto di “modulazione” per farci comprendere meglio il funzionamento delle RL (o RLM) e ci spiega che possiamo “aiutarci” mirando una o più RL nella direzione della RSB (o RSM) entro cui quest’ultima agisce. Il concetto di modulazione è stato così sintetizzato dallo studioso: “un processo a mezzo del quale riusciremo, con un piccolo imput, a fare alzare o abbassare una certa soglia”. A quale soglia si riferisce l’illustre astrologo? Alla soglia espressa dalla posizione di certi pianeti nella RS (o RSM) su cui si andrebbe ulteriormente ad agire (nella stessa direzione indicata da questi ultimi) modulando per l’appunto una o più RL. Ecco perché nell’ambito di una RL la posizione dei pianeti nelle varie Case di RL o RLM, come affermavamo poco più sopra, ha sì un’importanza secondaria rispetto a quella che ha nella RS, ma non del tutto nulla, perché sarà anche dando loro un’attenta occhiata che ci sposteremo per “potenziare” proprio “quella” RLM piuttosto che un’altra. Benché, ricordiamolo sempre, mirare le RL resti un fatto tutto sommato ininfluente.

- Per quanto riguarda l’Ascendente di RL, potremmo anche permetterci di farlo cadere in 12^, 6^ o I^ casa radix, se ciò fosse però utile unicamente a piazzare contemporaneamente, supponiamo, una congiunzione Venere-Giove in X casa di RL, posizione già prevista dalla RS in corso.
E come mai? Non è stato forse ribadito più volte proprio qui, che posizionare l’Ascendente di RS in 12^, 6^ o I^ Casa radix, ossia la triade di posizioni pericolosissime descritte da Discepolo, è una cosa negativa? Sì certo, ma se noi ci siamo assicurati a monte una buona RSM e “moduliamo” i pianeti della RL nella direzione della RSM, l’Ascendente “pericoloso” di RL ci porterà tutt’al più un malanno di stagione ma non ci potrà assolutamente esporre a insidie più gravi.

- Per quanto riguarda le partenze per raggiungere il luogo di una RLM il discorso è identico a quello già esposto per le RS: meglio partire con un giorno o due di anticipo (per la RL è sufficiente) e poi ripartire subito anche mezz’ora dopo che sia scattata la RLM. Se invece avessimo qualche incertezza sulla nostra ora di nascita meglio rimanere sul luogo della RLM anche fino a un’ora o due “dopo” che essa si sia attivata.

- Ipotesi contraria: la RLM che ci scegliamo NON va nella direzione già descritta dalla RS (o RSM) in corso ma in quella opposta? Lo scopo ricercato da noi sarà pari a zero. Esempio: abbiamo messo Saturno e Urano in 5^ di RSM e poi invece partiamo per una RLM in cui abbiamo deciso di mettere una Venere in 5^ di RLM per aiutarci sulla vita sentimentale e “riparare” un po’ l’accoppiata Saturno e Urano in 5^ di RSM?
Bene, non succederà praticamente nulla. Chiaro il concetto?

Nello spazio intitolato“Rivoluzioni Lunari: la datazione degli eventi” troverete qualche esempio pratico che vi aiuterà ad individuare quali saranno i mesi in cui con molta probabilità si verificheranno gli eventi segnalati dalla RS, obiettivo principale delle RL.


Stampa questo articolo

Copyright 2002 © Astrologia in Linea - Tutti i diritti riservati | Privacy | Termini e Condizioni
Il tuo oroscopo del giorno
Ariete
Toro
Gemelli
Cancro
Carta Esotel
Leone
Vergine
Bilancia
Scorpione
Sagittario
Capricrono
Acquario
Pesci