Astrology Online 

Chirone ed il suo viaggio dal Karma al Dharma







Paolo Crimaldi


Chirone è un corpo celeste scoperto solo nel 1977, ma che da subito ha suscitato un notevole interesse tra gli astrologi, soprattutto dei paesi dell’area anglosassone, in quanto pregno di significati che risultano essere in perfetta sintonia con il periodo storico, sociale ed evolutivo nel quale viviamo.
Infatti Chirone da subito si è caratterizzato con la figura del proprio Maestro interiore, con quella immagine archetipica del terapeuta interiore in grado di traghettarci da una situazione psichica all’altra insegnandoci ad apprendere dall’esperienza, da ciò che normalmente facciamo quotidianamente, e allo stesso tempo, imparando però a dare anche particolare importanza e sacralità a quelle che sono le nostre intuizioni, a quelle particolari percezioni che sembrano provenire da tutt’altra dimensione, ma che risultano indispensabili per comprendere ciò che si sta facendo e soprattutto qual è il percorso che si sta seguendo.

Chirone è una sorta di traghettatore dall’esperienze limitanti, obbliganti, a volte castranti del karma, generalmente legate a vite precedenti o a esperienze vissute nella primissima infanzia, a quelle più libere e scevre di condizionamenti, scelte in totale autonomia all’atto dell’attuale incarnazione, peculiari invece del dharma. In altre parole si può dire che Chirone ci aiuta a fare quel tipo di esperienze che possono aiutarci a cambiare la nostra prospettiva delle cose, a modificare atteggiamenti, condizionamenti, abitudini e stili di vita che ci impediscono di procedere nel cammino di crescita psicologica, spirituale e transpersonale.
Va però ricordato che lungo questo cammino di crescita, Chirone non dimentica mai dell’esperienza passata e in genere ne fa un buon uso, senza però restarne schiacciato, senza permettere di continuare a condizionare le scelte, e cercando di superare tutti quegli atteggiamenti che risultano essere delle vere e proprie coazioni a ripetere modelli appresi nelle vite passate e che inevitabilmente tendono ad imporsi nuovamente forti del peso di una certa abitudine e familiarità che è stata acquisita nel corso delle varie esistenze.

Ma Chirone a livello karmico-evolutivo ha anche un significato molto profondo per ciò che riguarda la vita affettiva. Infatti ci fornisce indicazioni su quelle che sono le nostre ferite più profonde, su ciò
che maggiormente è causa per noi di sofferenza nel rapporto con l’altro. La posizione della casa in cui esso cade ci fornisce delle indicazioni abbastanza precise circa l’imprinting affettivo che ci portiamo dietro e quanto esso possa risultare essere il proprio tallone d’Achille nelle relazioni interpersonali.
Non è un caso che se Chirone si trova dominante ad uno dei quattro angoli del cielo, e nello specifico in prossimità dell’Ascendente o del Medio Cielo, la persona può diventare una sorta di guaritore, di sciamano, di terapeuta, in quanto il poter essere d’aiuto agli altri finisce con il diventare una sorta di cura anche per se stessi, un modo per alleviare le proprie ferite, quel senso di vuoto emotivo che si è ereditato da vite anteriori o da alcune carenze di cure affettive nella primissima infanzia.

Chirone quindi può diventare il nostro maestro e guaritore per una sorta di necessità interiore, una chiamata che giunge dai livelli più ancestrali del nostro inconscio, proprio come accade per gli sciamani, e che è difficile, soprattutto nella fase iniziale, poter comprendere appieno e soprattutto inquadrare in un qualcosa di ben definito.
Del resto non è un caso che Chirone è dominante nel tema natale di coloro che si occupano di professioni che implicano una relazione d’aiuto, di persone che decidono di mettere al servizio degli altri il proprio lavoro interiore, l’elaborazione del dolore che hanno attraversato nel corso di un cammino iniziatico che può essere stato costituito tanto da una analisi personale che da un training di formazione in qualche particolare disciplina “alternativa”.

Ma il vero insegnamento di Chirone è legato al mondo delle emozioni e consiste nella capacità di trovare un ponte tra dolcezza e determinazione, tra romanticismo e concretezza, tra sogno e realtà. In altre parole Chirone può insegnarci a vivere con serenità e consapevolezza le nostre emozioni e a superare tutti quei condizionamenti che ci impediscono di essere profondamente noi stessi, di essere protagonisti assoluti della propria affettività e di non reiterare modelli relazionali ereditati da passate esistenze non appartenenti più alla nostra nuova personalità.


Stampa questo articolo


Copyright 2002 © Astrologia in Linea - Tutti i diritti riservati | Privacy | Termini e Condizioni
Il tuo oroscopo del giorno
Ariete
Toro
Gemelli
Cancro
Carta Esotel
Leone
Vergine
Bilancia
Scorpione
Sagittario
Capricrono
Acquario
Pesci