Astrology Online 

Saturno signore del Karma?







Paolo Crimaldi


E’ ormai dato per assodato che Saturno sia il pianeta maestro del Karma, colui che più di ogni altro ci mette in contatto con l’insieme di cose che ci portiamo dietro dalle passate esistenze e con cui dobbiamo fare i conti. Ma le cose stanno davvero così?

Probabilmente no, nel senso che Saturno più che legarsi alle vite passate, è un potente attivatore del nostro presente, del Dharma, ossia del percorso evolutivo-esistenziale che abbiamo deciso di intraprendere all’inizio dell’attuale incarnazione e che in modo o nell’altro tentiamo di portare avanti, molto spesso a fatica, con difficoltà. E’ qui che troviamo in tutta la sua espressione il potere karmico – dharmico – evolutivo di Saturno, ossia la sua carica trasformativa che ci obbliga a fare i conti con quanto abbiamo più o meno coscientemente deciso di portare avanti nella nostra vita, con l’insieme di responsabilità che ci siamo assunti al momento in cui la nostra Anima si è appropriata del corpo in cui risiede.

Chiaramente non sempre questo percorso è facilitato, anzi talvolta può avere una serie di eventi, anche piuttosto forti, che possono creare attriti, tensioni, dubbi, dolori, ma anche certezze, consapevolezze, realizzazioni. In altre parole Saturno ha il potere di farci prendere contatto con le parti di noi più forti, irrigidite, coerenti che però alcune volte ci mettono dinanzi a delle vere e proprie resistenze di varia natura che inevitabilmente coincidono con i momenti difficili, problematici, pesanti delle nostra esistenza.
Questi momenti sono segnati dai transiti di Saturno, dal suo percorrere lo zodiaco e nell’incontrare i nostri pianeti, specie quelli personali, e quindi nel datare i momenti d’iniziazione alla crescita e alla consapevolezza di ciò che realmente è importante per la nostra vita.

Probabilmente tutto ciò lo sa molto bene la persona che ha nella sua carta del cielo un Saturno dominante, specie se all’Ascendente o al Medio Cielo, poiché possiede in se fin dalla nascita una chiara consapevolezza di quelli che sono i suoi limiti, ma anche le potenzialità, e in vari modi è anche a conoscenza che ci sono dei tempi in cui tutto ciò deve essere sottoposto ad una verifica che non fa sconto alcuno e che anzi mette costantemente alla prova al fine di saggiare l’effettiva importanza che riveste per la propria esistenza.

Saturno ha una concezione del tempo che è strettamente lineare e che difficilmente si presta ad analisi ed interpretazioni fantasiose o che rimanda ad un domani, o ancor più ad un ieri. Saturno non è legato al passato, ne tanto meno al futuro, ma al presente, al qui ed ora, anche se chiaramente fa costantemente i conti con il passato e progetta in vista di una meta, ma solo in quanto parametri di un inizio e di una fine.
In altre parole Saturno si fa carico del passato solo in quanto funzionale o ostruente quelli che sono i progetti da portare avanti e difficilmente si crogiola in esso, proprie perché ne sente la sua pesantezza, la forza inibente che possiede, ma allo stesso tempo non si lascia abbagliare dal futuro perché sa bene che non può raggiungere alcunché se non costruire con coerenza e costanza nel presente, senza escludere nessuna possibilità e mantenendo sempre un aspetto sanamente diffidente e distaccato dinanzi ai facili quanto fugaci risultati.

E’ per tale motivo che non lo si può semplicisticamente definire il signore del Karma, se per karma s’intende tutto ciò che è legato esclusivamente a vite passate come spesso accade; ma se invece lo si vede come colui che fa delle legge di causa-effetto (che sottostà al karma) un principio base del suo agire, allora appare giusta la definizione di cui sopra, poiché esso sa bene che dietro ad un sacrificio e ad una rinuncia c’è sempre qualcosa di positivo e concreto che ci attende, che nulla, o quasi, può essere ottenuto senza alcun sforzo e che se anche ciò accadesse implicherebbe comunque l’acquisizioni di strategie e responsabilità tali per poter gestire il tutto in modo saggio ed oculato, evitando di veder svanire ciò che facilmente è entrato nella propria vita.

Nei prossimi articoli andremo ad analizzare il ciclo di saturno e i suoi transiti, cercando di privilegiare l’aspetto costruttivo, positivo della sua natura e non quello, che spesso e ingiustamente prevale, di oppressore.


Stampa questo articolo


Copyright 2002 © Astrologia in Linea - Tutti i diritti riservati | Privacy | Termini e Condizioni
Il tuo oroscopo del giorno
Ariete
Toro
Gemelli
Cancro
Carta Esotel
Leone
Vergine
Bilancia
Scorpione
Sagittario
Capricrono
Acquario
Pesci