Astrology Online 


Gemelli - Le sfide dell'anno



a cura di Sandra Zagatti



Il vostro nuovo anno astrologico presenta diverse configurazioni importanti, con transiti impegnativi e altri di sostegno, ma riserva anche una buona sorpresa! Saturno, infatti, è ormai concentrato sulla terza decade e terminerà la sua pesante opposizione nel settimo campo in Sagittario il 20 dicembre, giusto in tempo per un sollievo natalizio... Anche Giove terminerà quest'anno il suo trigono nel quinto campo in Bilancia: precisamente, sarà in appoggio alla seconda decade sino al 20 agosto, poi si trasferirà sulla terza sino al 10 ottobre, quando cambierà segno. Né Saturno né Giove, in seguito, vi coinvolgeranno con transiti maggiori, quindi le sfide che propongono andranno colte e trasformate in un bilancio di esperienza e coscienza, non solo per i nativi delle decadi coinvolte ma per tutti voi. Per quanto riguarda i pianeti “superlenti”, Nettuno proseguirà la sua quadratura alla seconda decade, dal decimo campo in Pesci, mentre Urano continuerà a beneficiare la terza con il suo sestile dall'undicesimo campo in Ariete.

Insomma, la fine dei transiti di Giove e Saturno sembra l'argomento principale del prossimo anno astrologico, e come dicevo è importante che ognuno di voi ne comprenda e sintetizzi l'insegnamento. Se pensiamo alle diverse decadi direttamente interessate, alle diverse tipologie di transito e alla diversità simbolica degli stessi pianeti, si potrebbe dire che non sono per niente paragonabili o affiancabili, e che quindi ogni transito faccia il proprio lavoro su alcuni settori specifici: due percorsi autonomi, che non si incontrano. Ma questo è un ragionamento astratto, tecnico, mentre sarebbe un'illusione pensare che la vita abbia analoghe paratie stagne in cui contenere e separare ciò che siamo e facciamo! E in fondo, tra Saturno e Giove c'è quasi una mutua ricezione, laddove il primo transita nel segno in cui il secondo è domiciliato (Sagittario) e il secondo in quello in cui, per la tradizione, il primo è esaltato (Bilancia): hanno dunque qualcosa in comune anche sul piano astrologico, oltre alla quasi contemporaneità delle loro espressioni nella vostra vita. Senza contare che l'aspetto celeste che formano reciprocamente è un armonico sestile. L'opportunità di conciliarne i relativi significati e le relative espressioni è dunque nelle vostre mani.

Non è facile far collaborare un pianeta come Giove, legato all'espansione, allo sviluppo, alla fiducia, con un pianeta come Saturno che invece esige sacrifici, responsabilità, che tende a mettere limiti, confini, regole, e non di rado stimola sensazioni malinconiche... Eppure una chiave esiste, e non è certo quella di un'improbabile (ma possibile) alternanza di ottimismo e pessimismo, di passi avanti e di ripensamenti, di calda socialità e di freddo isolamento! No. La chiave come sempre sta nell'integrazione, che in questo caso potrebbe diventare anche una sorta di compensazione, laddove paradossalmente ogni pianeta mitiga gli eccessi dell'altro, costringendolo così a dare il meglio. Provate a pensarci: non vi capita forse, di fronte alle difficoltà, di mantenere un sottofondo di fiducia “nonostante tutto”? di sentire che in qualche modo le cose si sistemeranno e ce la farete? o, viceversa, di restare con i piedi per terra di fronte a troppo facili promesse o ad opportunità che incoraggiano uno spavaldo entusiasmo? Ecco, è proprio questa la chiave, il modo migliore per onorare questi transiti, nei quali c'è un po' di Giove in Saturno e un po' di Saturno in Giove. E soprattutto per evitare la sterilità che deriverebbe, come dicevo, da entrambi gli eccessi: quello di boicottare le vostre energie nel disincanto, nella rinuncia, nella stasi, e quello di lasciarle fluire a briglia sciolta, senza alcun argine e direzione, col rischio di disperderle.

Avete ancora parecchi mesi per fare esperienza di una tale integrazione; o confermarla, se già l'avete individuata, trasformandola in bagaglio utile per il futuro. A volte vi riuscirà spontaneo e altre volte scivolerete ancora nella separazione delle rispettive simbologie, il che è normale... ma ricordatevene, quando vi sentirete troppo stanchi o depressi, gravati dai doveri e dalle preoccupazioni, come troppo sicuri e quasi euforici: “troppo qualcosa”, insomma. Perché non solo la verità, anche la serenità sta nel mezzo.



 
Copyright 2002 © Astrologia in Linea - Tutti i diritti riservati | Privacy | Termini e Condizioni
Il tuo oroscopo del giorno
Ariete
Toro
Gemelli
Cancro
Carta Esotel
Leone
Vergine
Bilancia
Scorpione
Sagittario
Capricrono
Acquario
Pesci